Kit per creare orti nelle scuole e "aule" all'aperto

CASTEGGIOL'istituto comprensivo di Casteggio prepara un rientro a lezione all'insegna dell'ecologia, della sostenibilità ambientale e delle esperienze in natura. Tutte le scuole del plesso ne beneficeranno, ma sono in particolare le sedi di Corvino, Borgo Priolo e Torrazza Coste ad aver predisposto interventi strutturali. «Grazie al finanziamento europeo Pon Edugreen, abbiamo avuto la possibilità di incrementare le dotazioni didattiche di tutti i plessi della scuola elementare con diversi kit dedicati all'osservazione della natura e alla realizzazione di veri e propri orti e giardini» spiega la dirigente dell'Ic Casteggio, Angela Sclavi. Obiettivo del progetto è educare al rispetto della natura e di sensibilizzare i bambini alle tematiche ambientali, legate anche alla siccità e alle emergenze climatiche. «E' un tema che non abbiamo mai smesso di portare nelle nostre aule, ma il finanziamento ottenuto ci permette di arricchire tutte le nostre scuole di attrezzature innovative dedicate al "mondo green" e di far compiere ai nostri alunni esperienze nuove». Oltre ad attrezzi da giardino, compostiere, fioriere verticali, piccole serre, kit per l'osservazione sperimentale, microscopi, sono stati acquistati orti rialzati realizzati in policarbonato, con l'obiettivo di creare anche un habitat adatto alla vita delle farfalle. In particolare, a Torrazza, è appena terminata la realizzazione di una aula all'aperto, con una grande pergola che sostiene la crescita di due viti di uva verdea e di due rose antiche. A Fumo (frazione di Corvino) sarà resa agibile tutta l'area esterna, con la rimozione degli inerti e la messa in opera di un'area dedicata ad accogliere orti rialzati e uno spazio giochi. Infine, a Borgo Priolo, a seguito della recinzione e messa in sicurezza dell'area verde adiacente alla scuola. --Al. Alf.