Body cam per la polizia locale

La polizia locale del Corpo Intercomunale "Terra tra i Fiumi", con sede a Chignolo Po, si è dotata di 11 body cam per riprendere episodi legati alla sicurezza urbana ed eventuali illeciti amministrativi e reati. Si tratta di mini-telecamere, fissate alle divise. «Le body cam faranno parte della dotazione aggiuntiva di ciascuno degli operatori - spiega il comandante Carloenrico Gandini - integrando una dotazione organica all'avanguardia che rende il nostro Corpo un'eccellenza in provincia di Pavia». Le body cam non sono ovviamente sempre attive, ma verranno messe in funzione in situazioni di pericolo generico o in occasione di episodi che meriteranno di essere visionati. Il sindaco di Chignolo , Claudio Bovera, definisce le body cam «uno strumento molto utile che si sposerà col nuovo impianto di videosorveglianza capace di inviare immagini direttamente ai tablet in dotazione alle pattuglie». Con questa nuova strumentazione, dopo il nuovo etilometro, il drugtest, lo strumento per l'analisi delle sostanze stupefacenti, i giubbotti antiproiettile e l'informatizzazione di tutte le procedure di controllo, si arricchisce la dotazione tecnologica della polizia locale.