L'Arnaboldi trattiene le big e studia un colpo dell'ultima ora sul mercato

ALBAREDO ARNABOLDIUltimi giorni di vacanza per Rga Arnaboldi, la matricola di serie C femminile di volley che ha conquistato una storica e travolgente promozione al termine di un indimenticabile campionato di serie D nel quale ha vinto sempre lasciando solo un punto tra quelli complessivamente disponibili. Normale che rosa così vincente non si cambi, o quasi, e su questa linea si è mosso il club o apportando alcuni innesti tra esperienza e interessanti talenti da crescere. Il vice presidente, Andrea Trespidi, non esclude ulteriori movimenti in entrata dell'ultima ora, ovviamente solo se ci saranno occasioni vantaggiose per aumentare il livello tecnico complessivo del gruppo.Intanto, la rosa dell'Arnaboldi, affidata al confermatissimo staff tecnico della promozione, e composto da coach Marco Fragassi e dal suo vice Riccardo Lanati, conterà sulle conferme della palleggiatrice Valeria Sala (classe 1991), degli opposti Valentina Pavione (1988) e Francesca Lugano (1991), delle attaccanti Letizia Casella (2005), Sara Barbieri (1993), delle centrali Arianna Mazzocchi (2001) Barbara Fraschini (1995), Claudia Barbieri (1991). Le novità sono la palleggiatrice Martina Robotti (2005), l'opposto Camilla Biani (2004), l'attaccante Rachele Baiardi (2004), la centrale Barbara Codecà (1995) ed il libero Martina Omini (1996). Una volta ottenuta la promozione, c'era una certa apprensione per trovare un impianto idoneo ad ospitare la squadra nel massimo campionato regionale, tanto più dopo i danni sofferti causa maltempo a fine primavera da una delle tensostrutture utilizzate da Rga Arnaboldi per svolgere anche l' attività giovanile. Alla fine la soluzione si è trovata: le gare casalinghe verranno disputate alle 19 del sabato sera al PalaBrera di Broni, degna cornice per festeggiare il ritorno in C di una squadra oltrepadana dopo i fasti di Rivanazzano. --