Alla Notte bianca di Casteggio si ride con il cabaret dei G70

Fare solidarietà strappando una risata. È questo lo spirito che anima dal 1974 la compagnia comico-teatrale G74 di Oliva Gessi che questa sera, alle 21.15, in piazza Dante, si esibirà sul palco della Notte Bianca di Casteggio.La festa tornerà ad animare dopo due anni il centro storico della città, a partire dalle 21, con eventi, negozi aperti, area ristoro, gonfiabili per bambini e stand delle associazioni sportive. Il gruppo dialettale porterà in scena lo spettacolo di varietà "Stori ad cà nòsà", dove presenteranno divertenti sketch ed esilaranti gag tratti dalla commedia oltrepadana e dalla commedia italiana in generale. Intanto, a partire dal mese di giugno, la compagnia è in giro per le piazze e le feste dell'Oltrepo Pavese con la nuova commedia dialettale brillante in due atti "Una stanza per due": dopo il debutto al teatro Carbonetti di Broni, il gruppo si è già esibito all'anfiteatro Costantino di Volpara, alla festa del paese di Castana, a Portalbera e "in casa" alla festa patronale di Oliva Gessi.ripartenza«Finalmente dopo due anni di stop per la pandemia siamo ripartiti con la nostra commedia dialettale a giugno e poi adesso saremo con il varietà alla Notte Bianca di Casteggio, dove porteremo in scena anche gag della commedia oltrepadana, tratte dagli spettacoli di Lasarat e Beppe Buzzi - spiega Davide Calvi, uno degli attori della compagnia che, lontano dalle scene, è un produttore di vino di Castana e presidente del Club del Buttafuoco storico di Canneto Pavese -. Nei prossimi mesi partirà la stagione autunnale nei teatri e il primo appuntamento sarà il 15 ottobre a Montebello. Siamo contenti perché, dopo lo stop per la pandemia, il pubblico è ritornato numeroso a guardare i nostri spettacoli sia in teatro che nelle piazze». gli attoriIl cast, formato attualmente dalla nuova generazione di attori, è composto da Andrea Defilippi, sindaco di Oliva Gessi e vicepreside del liceo Golgi di Broni, Davide Calvi, Sara Ottobrini, Cristina Torti, Edoardo Bonadeo, Andrea Sturniolo, Massimo Nobile, Valentina Mazzocchi, Paolo Mazzocchi, Pietro Mascherpa, Luigi Defilippi, Claudio Manelli, Andrea Gandini e Giulia Risi. Ma non c'è solo il divertimento e l'intrattenimento, perché da quasi 50 anni il gruppo teatrale si occupa, con gli spettacoli, di raccogliere fondi da destinare alle missioni fondate in Africa (Burundi, Congo e Mozambico) dai missionari oltrepadani don Alfredo Ferrari, scomparso nel giugno scorso, e suor Maddalena Serra.«Purtroppo don Alfredo non c'è più ma noi continueremo il nostro impegno per le missioni in collaborazione con l'ufficio missionario della diocesi di Tortona» conclude Calvi. Ma il gruppo in questi anni ha sempre collaborato anche con altre realtà di volontariato del territorio come Avis Stradella e Amref Broni.--Oliviero Maggi