Allarme velocità appello alla Provincia per 5 strade a rischio

PINAROLO «Dobbiamo aspettare che ci scappi il morto?». È l'amara constatazione di una residente di Pinarolo Po, dopo che pochi giorni fa un'auto ha sbandato ed è finita contro una vettura parcheggiata a bordo strada. Teatro dell'incidente via Cazzola, una delle strade sotto osservazione da tempo per la velocità eccessiva. «Servono soluzioni efficaci per prevenire episodi come questo: è bastato trovarsi parcheggiati davanti a casa propria per rischiare il peggio. Più volte è capitato di trovare animali investiti, ma stavolta poteva trattarsi di persone», aggiunge la donna. Un problema che non riguarda solo via Cazzola, la strada che da Barbianello entra in paese. Anche le vie Ricciardi, Depretis, Casa Bellotti e Meda presentano lo stesso inconveniente: veicoli che transitano ben oltre i 50 chilometri orari nei centri abitati. «L'amministrazione comunale ha segnalato più volte il problema alla Provincia, dando tutta la disponibilità a valutare insieme come risolvere la situazione», spiega Giuseppe Villani, rappresentante del Coordinamento civico.LE COMPETENZEQuesta strada, come le altre, è infatti di competenza provinciale: il Comune non può prendere decisioni in modo autonomo, ma chiedere interventi, o, al più, cercare soluzioni condivise. «Mi sono attivato -prosegue Villani- contattando i responsabili della Provincia e sollecitando un impegno concreto. In seguito alle segnalazioni sono stati effettuati diversi sopralluoghi nelle zone più a rischio. Proprio nei giorni scorsi ho ricontattato il responsabile tecnico per chiedere informazioni e anche interventi immediati di sistemazione dell'asfalto». «Ho evidenziato la necessità di una figura presente come polizia locale, nelle forme e nei modi possibili e quindi anche con convenzioni con altri Comuni. L'amministrazione si sta già muovendo in questo senso», aggiunge il capogruppo di maggioranza, Nico Mendola. --alessio alfretti