Picchia la mamma padre filma la scena 29enne arrestato

Adriano Agatti / chignolo PoIl padre lo ha filmato con il cellulare mentre picchiava la madre che non gli voleva dare i soldi. Così un operaio di 29 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Chignolo. È accusato di violazione di domicilio, minaccia aggravata e lesioni personali. Ieri mattina è stato accompagnato in tribunale dove il giudice Luisella Perulli (pubblico ministero Antonella Santi) ha convalidato l'arresto e concesso i domiciliari. Il processo è stato fissato il 25 ottobre prossimo. Il padre di 62 anni e la madre 58, entrambi vittime dell'aggressione, sono stati medicati al pronto soccorso dell'ospedale di Lodi. Guariranno in pochi giorni. Anche l'arrestato è finito in ospedale per una piccola ferita a una coscia, che si sarebbe procurato da solo con un coltello. Il tutto è successo nel primo pomeriggio di martedì. Il 29enne, operaio, aveva finito i soldi dello stipendio e così ha pensato di chiederli ai genitori che abitano alla frazione Lambrinia. Lo aveva già fatto altre volte pur sapendo che la situazione economica della famiglia non fosse delle migliori. L'uomo è arrivato davanti all'abitazione di via Mariotto e ha cercato di entrare. Ma il padre, consapevole dell'atteggiamento del figlio, ha cercato di chiudergli la porta in faccia.mobili spaccatiL'operaio è riuscito ad entrare e, quando ha capito che per lui non c'erano soldi, ha iniziato a spaccare mobili, sedie e divani. Poi ha impugnato il coltello: ha minacciato la propria madre puntandolo alla pancia. «Se non mi dai i soldi ti ammazzo», sembra che abbia detto. E, per essere più convincente, l'ha presa anche a pugni e schiaffi. Intanto il padre, pur ferito dopo la prima colluttazione, con il cellulare ha filmato l'aggressione per corroborare la propria denuncia: il video è stato messo a disposizione dei carabinieri. Nel frattempo altri parenti avevano chiesto l'intervento delle forze dell'ordine. I militari della pattuglia sono entrati nella casa di Lambrinia quando l'aggressore stava ancora picchiando la madre: l'hanno bloccato, caricato in auto e accompagnato in caserma.I soccorsi ai genitoriIntanto marito e moglie sono stati soccorsi dal personale del 118 e sono stati trasportati in Pronto soccorso. I carabinieri, in accordo con il magistrato di turno della procura, hanno arrestato l'operaio di 29 anni, che ha passato una notte in camera di sicurezza e, ieri mattina, è stato accompagnato in tribunale. --© RIPRODUZIONE RISERVATA