Oltrepo da rattoppare Lavori da 900mila euro per le strade colabrodo

MEZZANINOOltre 900.000 euro per l'asfaltatura di dieci tratti di strade provinciali su tutto il territorio dell'Oltrepo Pavese. A tanto ammonta l'appalto, diviso in due lotti, Oltrepo 1, che riguarda la valle Staffora, e Oltrepo 2, che riguarda la parte orientale del territorio, che la Provincia sta per assegnare e che saranno realizzati tra l'autunno di quest'anno (Oltrepo orientale) e la primavera del 2023 (valle Staffora).Per quanto riguarda l'Oltrepo orientale i lavori di rifacimento del fondo stradale, nei tratti più disastrati e pieni di buche, sono programmati sulla Sp 15 "Maccabruna" in direzione Mezzanino, sulla Sp 127 tra Rovescala e il confine con la provincia di Piacenza, sulla Sp 59 "Rossarola" in alta Val Versa, sulla Sp 46D "Broni-Fumo" in direzione Mornico Losana e sulla Sp 46 "Broni-Fumo". In questi tratti si provvederà al posizionamento dell'asfalto dello spessore di 4 centimetri e alla relativa segnaletica orizzontale. Per quanto riguarda il lotto Oltrepo 1, invece, le strade interessate dai lavori sono la Sp 48 "Bivio provinciale del Brallo-Casanova Staffora-Passo Giovà", la Sp 90 "Bivio Casanova-Cegni-Passo Giovà", la Sp 186 "Brallo", la Sp 7 "Val di Nizza e diramazione per Calghera e Valverde", la Sp 137 "Molino del Conte-Pizzocorno-Sant'Alberto". In questi tratti, si procederà con la fresatura per rimuovere lo strato più danneggiato del manto stradale per una profondità di circa 5 centimetri e il posizionamento dell'asfalto per lo stesso spessore. I primi lavori ad essere realizzati, in base al cronoprogramma previsto dal progetto, saranno quelli in Oltrepo orientale, che dureranno circa tre mesi, dal 12 settembre al 21 novembre. Per quelli in val Staffora, invece, bisognerà attendere la primavera del 2023: dall'allestimento del cantiere allo smobilizzo delle strutture passeranno anche in questo caso poco più di tre mesi, dal 28 febbraio al 13 giugno.L'appalto per ognuno dei due lotti ammonta a 466.000 euro, di cui 454.000 di lavori e 12.000 euro di costi per la sicurezza. L'affidamento dell'intervento, previsto per la metà di settembre, avverrà mediante una procedura di gara aperta, con il criterio di aggiudicazione del minor prezzo, con l'offerta di un ribasso percentuale da applicare al costo dei lavori posto a base di gara. Anche in questi giorni sono decine le segnalazioni di automobilisti su tutto il territorio pavese per lo stato delle strade, dove sono presenti buche e avvallamenti che rischiano di danneggiare le vetture. --Oliviero Maggi