La Logiman Broni ora ci crede «Il nostro impegno al 110%»

bronI Tanta voglia di ricominciare, di lasciarsi alle spalle la retrocessione della passata stagione, il momento forse peggiore della recente storia della società: la Logiman Broni si è presentata al PalaBrera di fronte ad una cornice di pubblico importante, considerato il periodo ancora decisamente vacanziero.«Voglio ringraziare le ragazze che hanno sposato il nostro progetto - ha spiegato il presidente Ilario Lazzari, che ha aperto la conferenza stampa - vogliamo rianimare la nostra società, grazie all'aiuto dello staff dirigenziale e tecnico. Abbiamo allestito la squadra più competitiva possibile e speriamo di disputare un buon campionato e di riportare l'entusiasmo che abbiamo avuto in tutti questi anni». Il palazzetto di via Galilei deve tornare ad animarsi come un tempo: «È bello essere qui e deve essere molto importante per tutti coloro che sono sugli spalti, perché molti di voi hanno vissuto determinate situazioni - aggiunge il direttore sportivo Flavio Suardi - Abbiamo avuto una stagione difficile, ma grazie alle persone che hanno voluto far ripartire questa realtà, possiamo essere qui ad inaugurare una nuova stagione. Credo che sia importante per Broni e per i ragazzi che da oltre trent'anni seguono la squadra, rimanendole vicino anche nei momenti peggiori. Quindi è nostro dovere cercare di ripagare questa fiducia e questo affetto con una stagione che possa essere dignitosa. A tutte le ragazze ho detto che il nostro obiettivo principale è fare tornare Broni ad essere un posto dove è bello giocare a pallacanestro ed è bello stare per giocare. Ovviamente dobbiamo essere ambiziosi anche sul campo e riuscire a fare meglio possibile. Ma la cosa più importante è rivedere questo palazzetto pieno e rendere ancora questo posto, unico nel suo genere in tutta Italia, orgoglioso della sua formazione, che è della gente di Broni». Coach Michael Magagnoli, confermato, vuole lavorare sodo: «Non voglio fare promesse ma dico solo che faremo il 110% di quello che potremo per rendere al meglio. - dice il tecnico modenese, 34 anni - Vi invito a venire a vedere le amichevoli e anche gli allenamenti che saranno aperti al pubblico. Penso che delle 28 squadre di serie A2 saremo forse quella che si allenerà di più, ne faremo sette alla settimana».Il ruolo di capitana della squadra è stato assegnato a Claudia Colli, ex giocatrice dell'Autosped Castelnuovo Scrivia, dove peraltro l'anno scorso aveva indossato la stessa fascia di capitano: «Grazie della vostra fiducia, abbiamo tanta voglia di cominciare, di divertirvi, di vedervi qui al PalaBrera ogni weekend. - dice l'ala milanese, accolta, come il resto della squadra da un applauso molto caloroso - Vogliamo ringraziare chi ha reso possibile tutto questo». Quindi sono state presentate tutte le ragazze del roster, compresa l'ala-centro svedese Amanda Kantzy, che, in inglese, ha espresso il proprio entusiasmo e voglia di iniziare la sua seconda stagione in Italia. Alla fine, all'esterno del PalaBrera, il momento conviviale con la birra spillata dai Viking e la pizza per tutti i presenti. Broni è ripartita con il suo solito entusiasmo di piazza "caldissima" che ama la palla a spicchi. --FRANCO SCABROSETTI