Senza Titolo

m. grazia piccalugaUn calice di vino, un refolo di vento che fa dimenticare l'afa della pianura e il sole che tramonta dietro i filari. Pic nic, merende, aperitivi e cene in vigna sono il nuovo trend dell'estate lungo tutta la penisola. E da qualche tempo riscuotono successo anche in Oltrepo. Venerdì sera Cantine Bertelegni, storica azienda vinicola di Borgo Priolo, organizza una cena tra i suoi vigneti di Rocca Susella.Prodotti del territorio a km zero, a cominciare dal pane prodotto con le farine dell'associazione Grani Antichi (quello che fa più strada è il salame, viene da Varzi) e la possibilità di gustare il vino che viene prodotto proprio da quell'uva che cresce sul posto. «L'idea ci è venuta con la pandemia - racconta Andrea Bertelegni che, insieme al fratello Stefano, ha dato nuovo impulso all'azienda di famiglia fondata nel 1898 -. Quando è stato possibile uscire non ci è sembrato ancora prudente portare amici e clienti in cantina, così li abbiamo accompagnati nelle vigne, all'aperto, dove nasce il nostro vino». Prima le merende, poi i pic nic. «Visto il riscontro positivo abbiamo deciso di fare un salto di qualità - prosegue Andrea Bertelegni - E abbiamo organizzato una cena elegante.Il dress code è in bianco (ma con scarpa comoda, perché si cena davvero in vigna), mentre il menù è stato studiato nei dettagli dagli chef del Nazionale Cafè Bistrot che ci affianca in questa avventura nuova». E durante la cena avrà un posto d'onore anche la tradizionale schita, la focaccina croccante che le nonne in collina hanno sempre cucinato e di cui oggi si tramanda la ricetta.Per il racconto e la degustazione dei vini gli ospiti saranno accolti da un enologo di grande esperienza, Mario Maffi. «Abbiamo pensato anche alla musica - prosegue Bertelegni - . Abbiamo noleggiato un generatore per portare la corrente in vigna così avremo la luce e anche la musica. La colonna sonora della serata è affidata ala voce di Michela Bonelli, acconpagnata alla tastiera da Eros Cristiani». Ci sono ancora alcuni posti disponibili (prenotazioni al numero 351.6398011).«Siamo un'azienda piccola ma moderna - racconta Bertelegni - fondata dal nonno a fine '800 e poi fatta crescere da nostro padre che ancora ci guida. Nel 2012 io e mio fratello abbiamo affiancato alla produzione della sola uva che quella del vino. Ma da sempre siamo innamorati della nostra terra, dell'Oltrepo, che vogliamo valorizzare». --