Frazione ancora senz'acqua disagi per turisti e residenti

BRALLOEmergenza idrica alla frazione Bocco del Brallo di Pregola. Se da una parte Asm Voghera sta cercando di risolvere il problema legato alla perdita delle tubazioni che dal serbatoio portano l'acqua alle famiglie residenti in questa località, dall'altra il sindaco Piergiacomo Gualdana si è immediatamente attivato sistemando in paese una cisterna contenente mille litri di acqua dove gli abitanti possono attingerla per uso domestico. L'emergenza dura ormai da 48 ore e la situazione per gli abitanti si fa sempre più critica. Anche perchè la frazione Bocco per quasi tutto l'anno è abitata solamente da una decina di residenti, ma nel periodo estivo si riaprono le seconde case e il numero degli abitanti supera anche le settanta unità con una più accentuata richiesta d'acqya. La carenza idrica è dovuta da una parte proprio dall'elevato numero di residenti e dall'altra alle tubazioni che in molti tratti sono ormai vecchie e obsolete e spesso come accade in molti comuni collinari e montani sono soggette a rotture improvvise. Si sta intervenendo per pore rimedio prima possibile a questo inconveniente.Il disagio«La frazione del Bocco da martedì è rimasta senz'acqua - sottolinea il sindaco Gualdana, che da 48 ore sta monitorando costentemente la situazione per cercare di evitare di lasciare gli abitanti completamente all'asciutto - I tecnici di Asm sono immediatamente intervenuti per cercare di riparare il guasto ma purtroppo non essendo una cosa facile i tempi per ripristinare l'erogazione dell'acqua saranno piuttosto lunghi».«Per cercare di garantire agli abitanti della frazione acqua - continua il sindaco del Brallo - da ieri stiamo provvedendo a portarla con un apposito serbatoio da mille litri per cercare di soddisfare i fabbisogni della popolazione». «L'amministrazione comunale è vicina alle difficoltà che stanno attraversando in questo momento gli abitanti della frazione - continua Gualdana - e stiamo cercando di garantire l'acqua, un bene di prima necessità, in ogni modo». La frazione Bocco si trova lungo la strada provinciale che dal Brallo sale a Cima Colletta subito dopo l'abitato di Bralello. Gli abitanti della frazione di Colleri si sono dimostrati solidali con i residenti del Bocco mettendo a disposizione le proprie fontane per permettere di attingere acqua. La valle Staffora non è nuova , soprattutto nell'alta fascia collinare ai problemi legati all'interruzione della fornitura di acqua potabile. --Alessandro Disperati