Senza Titolo

Distanza minimaFanghi, sentenzaincredibileLascia esterrefatti la recente sentenza del Tar Lombardia che boccia la distanza minima dalle case di 500 metri per lo spandimento dei fanghi, anche perché in contraddizione con altre e con il Consiglio di Stato che invece avvallano tale distanza decisa dai sindaci. Ma tutto questo ormai con la modifica degli articoli 9 e 41 della Costituzione non deve più accadere e le decisioni dei sindaci in difesa della salute dei cittadini e del loro territorio non possono essere annullate da altri poteri. In più la materia è ormai di competenza della giustizia penale e non di quella amministrativa. L'inerzia delle procure diventa purtroppo complice di una attività criminosa che per lucro attenta alla Costituzione, all'ambiente, alla salute dei cittadini. I sindaci sono i primi custodi dei territori e della salute dei loro abitanti e non è con rimpalli delle competenze (Province, Regioni, Stato, Europa) che può essere scardinato il combinato disposto degli articoli 9 e 41 della Costituzione. Stiamo a vedere se i partiti politici porranno attenzione nei loro programmi a questo argomento vitale per le future generazioni.Sicuramente intanto la sentenza del Tar Lombardia va impugnata al Consiglio di Stato e i Comuni devono imboccare la via della giustizia penale, l'unica temuta perché muove le manette laddove quella amministrativa muove solo delle carte. Tutto questo discende dalla legge costituzionale 11 febbraio 2022 n.1 che ha modificato gli articoli 9 e 41 della Costituzione e al comma 3 dell'art.9 detta un criterio generale di azione dei pubblici poteri(tutti gli enti della Repubblica) volto alla protezione dell'ambiente. Tale criterio vincola perciò, a prescindere da ulteriori specificazioni normative, i pubblici poteri a difendere l'ambiente.I sindaci in particolare non possono essere ostacolati nella loro azione primaria di protezione e tutela del loro territorio. L'art.41 poi pone dei limiti alla iniziativa economica dei privati che non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o recando danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana, alla saluta e all'ambiente.Il quadro normativo inoltre è radicalmente cambiato con varie pronunce della Corte costituzionale che spazzano via tutte le regole compiacenti messe in atto per favorire lo spandimento dei fanghi nei terreni agricoli, cioè il metodo più economico e redditizio per smaltire rifiuti. La politica infatti non sa gestire i rifiuti (vedi Roma) e li affida a ditte private (ben 12 in provincia di Pavia) che agiscono soltanto a fine di lucro.Daniele ScevolaPolitica Che vogliadi presidenzialismoIn questi giorni Berlusconi è stato attaccato non tanto per la proposta del presidenzialismo quanto per le dimissioni che Mattarella dovrebbe rassegnare in seguito a questa eventuale riforma. Il leader di F.I ha espresso una una sua idea su un avvenimento che deve ancora avvenire, e invece giù a parlare di deriva autoritaria, fascismo e pensieri simili. Il centrodestra sta lasciando aperte le porte a ogni tipo di presidenzialismo proprio per allargare i consensi necessari a una riforma costituzionale. Esiste il modello USA, secondo me per nulla adatto a noi; il più vicino presidenzialismo francese, oppure il modello austriaco, con un capo dello Stato eletto dal popolo ma con gli stessi poteri del nostro.È legittimo opporsi al presidenzialismo, tuttavia lasciamo stare le polemiche strumentali, così come il richiedere continuamente a Giorgia Meloni l'esame del sangue riguardo la sua appartenenza passata. Se abiura il fascismo deve togliere la fiamma dal simbolo (oltretutto neppure troppo in evidenza); insomma, non va bene niente senza ricordarsi, o non volendo ricordare, che la presidente di FDI è pure leader dei Conservatori Europei dove vi sono quelli inglesi, storicamente antifascisti. Ritengo sia utile, in questo abbondante mese di campagna elettorale, concentrarsi sui programmi: flat tax, come rilanciare l'economia con il Covid ancora in corso, sanità, immigrazione clandestina dove ormai è acclarato che il problema non è tanto più accogliere o meno ma come. Non dimentichiamoci poi dei tanti poveri che esistono nel nostro Paese.Inoltre come rilanciare la natalità, se difendere la famiglia tradizionale senza discriminare nessuno o approvare il matrimonio tra persone dello stesso sesso. Credo che ai cittadini interessi questo e non polemiche sterili. Roberto Rotta Udc Valle Lomellina DialettoQuei poveri figlisacrificatiIncö i nostar pulitic jèn tüti ciapà:/ al prublema l'è quèl da vès candidà,/ vaca lögia a chi è gnüd in mentda vurè ridüs al parlament!Insì adès tänti pori fiö,chi s'eran truà un bèl pustajö,jèn custrèt a stasni a càe ricùr a la mensa di frà.Mi son propi immagunìpär tüti chi pori fiö lì!L'ünica picula sudisfasiònl'è al vitalisi chi s'èn vansà pori sucòn,/ chi s'èn truà lì sensa vurèl/ chi mai da lur pudiva savèl:/ cumbinasiòn è pasà quatr'an e ses mes,/ insì al vitalisi j'ha tüti surpres,/ l'è un apanagg ca scapa pü:/ alura a Draghi una psà in täl cü!Adès son chi bèle che disperàpär chi pori crist chi sarän sacrificà,/ l'è un dispiasè no indiferent/ cä cundividi cun tänta altra gent.Mario Grazioli