Alta velocità in paese «Serve un vigile» Il Comune lo cerca

VERRETTOAuto che corrono a velocità troppo elevata all'ingresso del paese. Un problema che preoccupa da tempo i residenti di Verretto e rispetto al quale il Comune è alla ricerca della migliore soluzione. A lamentarsi sono soprattutto coloro che abitano in via Roma, la strada che da Casteggio porta in centro. Arriva da via Carretta (e dalla tangenziale) e si snoda nella campagna, alternando brevi rettilinei a curve a gomito. Quanto basta, secondo alcuni, per correre forte e giungere alle porte di Verretto ben oltre i 50 chilometri all'ora imposti nei centri abitati. «Sappiamo che a Verretto, come purtroppo in tutte le città, c'è chi non rispetta i limiti - spiega il sindaco, Luigino Polin - Fortunatamente non si tratta di tante persone, ma certo noi prendiamo comunque sul serio il problema».L'amministrazione comunale ha già vagliato diverse ipotesi, soppesando pro e contro di ogni soluzione ponderata per risolvere il problema sicurezza. «Partiamo dalla premessa che via Roma è di competenza provinciale, quindi non possiamo decidere direttamente noi. Comunque, abbiamo valutato i dossi rallentatori, soppesandone di due tipi. Quelli bassi, è evidente che servirebbero a poco, come dimostra l'esperienza di tanti altri Comuni: le auto ci passano sopra senza nemmeno rallentare. Quelli più alti, che comunque non si possono posizionare su tutte le strade, restano pericolosi e rumorosi: intralciano i mezzi di soccorso e, di notte, rimbombano molto quando i veicoli li attraversano, rischiando di turbare il sonno di chi abita nelle case in prossimità della via». Resta, più in generale, la possibilità di trovare un agente di polizia locale, che da circa tre anni manca a Verretto, dopo il pensionamento dell'unico vigile urbano del paese: «Stiamo cercando una persona in convenzione, anche per poche ore settimanali. Ma non è facile definire questo genere di accordi con altri Comuni» spiega Polin. --Alessio Alfretti