Postazione mobile per i vigii urbani Scelta contestata

SANNAZZARO La giunta opta per l'acquisto di un'unità mobile attrezzata come ufficio della polizia locale per redigere, trasmettere dati e collegarsi direttamente sul posto dell'intervento con le varie istituzioni dotandosi, in tempo reale, delle necessarie informazioni. L'acquisto del mezzo, così come inserito nel Documento unico di programmazione (Dup) votato in consiglio comunale, costerebbe circa 20mila euro, le relative dotazioni altri 25mila. Un progetto che la capogruppo di centrosinistra Graziella Invernizzi ha criticato ribadendo invece la necessità di dotare le auto attualmente in uso dei necessari strumenti di comunicazione.L'assessore alla sicurezza e polizia locale, Roberto Fuggini, ribatte: «Riteniamo che il veicolo attrezzato come ufficio sia utile per una serie di motivi. Ci ritroviamo oggi con un parco-macchine del servizio intercomunale (il comando sovrintende i Comuni consorziati di Sannazzaro, Ferrera, Pieve Albignola e Valeggio, ndr) in buone parte obsoleto; due vetture delle tre disponibili dovrebbero essere sostituite da nuovi mezzi elettrici. La futura attrezzatura servirà per una maggior puntualità sul posto degli interventi, specie per gli incidenti stradali per la raccolta anche di dirette testimonianze». «Sul posto - aggiunge l'assessore - si potranno redigere verbali, accedere immediatamente agli atti e ai servizi istituzionali per verificare lo stato assicurativo e gli altri documenti dei mezzi. Insomma il bus-ufficio consentirebbe di garantirsi in pochi attimi dati per fronteggiare ogni tipo di rilievo. Il mezzo attrezzato è certamente utile alle operazioni di polizia locale e sarebbe al servizio di quattro Comuni. L'acquisto è inserito nel Dup approvato da poco. Prevediamo l'acquisto attraverso fondi comunali ma, sia chiaro, in questi mesi parteciperemo ai bandi per la sicurezza stradale per accedere a finanziamenti, parziali o totali, di provenienza regionale, statale e comunitaria». --PAOLO CALVI