Addio a Piera Ghisoni Fondatrice dell'Auser e sindacalista della Cgil

il luttoIl mondo del volontariato oltrepadano in lutto per la scomparsa a 77 anni di Piera Ghisoni, fondatrice e per diversi anni presidente dell'Auser "Paolo Baffi" di Broni e sindacalista dello Spi Cgil alla Camera del lavoro di Broni e Stradella. Dipendente della Robo di Stradella, aveva iniziato già sul lavoro le battaglie occupazionali come delegata sindacale. Poi, andata in pensione, si era dedicata ad aiutare le fasce più deboli della popolazione con l'Auser e il sindacato pensionati della Cgil, dove fino all'ultimo, nonostante la malattia, ha voluto dare il suo contributo come membro del direttivo della lega Broni-Stradella. «Piera è stata una collaboratrice preziosa, sempre attenta ai bisogni dei più deboli e di chi aveva bisogno» la ricordano gli amici della Cgil. Fondatrice e presidente dell'Auser di Broni, ha seguito personalmente il progetto di realizzazione degli appartamenti a canone sociale nell'ex Molino Meriggi, dove è stata trasferita anche la sede dei volontari. Una volta lasciata la presidenza dell'Auser ha proseguito come volontaria sia a Broni che a Stradella, seguendo contemporaneamente l'attività dello Spi.«Una grande donna, sempre con il sorriso e disponibile per tutti» è il tono dei tanti messaggi di cordoglio che stanno arrivando in queste ore alla sua famiglia. Cordoglio per la sua scomparsa è stato espresso anche dalla dirigenza dell'Auser di Broni e da quello di Stradella. La 77enne lascia le figlie Raffaella e Rosa Gina. In base alle sue ultime volontà, sabato mattina alle 10 sarà celebrata una cerimonia laica nel cimitero di San Zenone al Po, dove poi sarà seppellita l'urna cineraria. --O.M.