Vinuva in piazza Per ridurre i costi sagre accorpate

StradellaIl Comune riporta in centro il Vinuva di settembre, ma deve "sacrificare" due manifestazioni per riuscire a contenere i costi, in particolare per la sicurezza. Dopo la decisione presa a fine giugno di traslocare la tradizionale manifestazione stradellina, dedicata alla promozione del vino, alla piscina comunale di via Tevere, nei giorni scorsi l'assessore al Commercio e alla Promozione del territorio, Andrea Frustagli, ha annunciato che il Vinuva, in programma dal 16 al 18 settembre, si terrà in centro storico e precisamente in piazza Trieste. La scelta iniziale di Comune, Ascom e Promoltrepo di utilizzare come nuova location la piscina comunale era dovuta principalmente alla necessità, per organizzare la manifestazione in centro, di un piano sicurezza e di un impiego maggiore di personale, con un notevole aumento dei costi; a questo si aggiungeva la mancanza di volontari nella Pro loco per gli allestimenti. Problemi che, però, il Comune è riuscito a superare, riportando in piazza Trieste il Vinuva. Lo spostamento in piscina, tra l'altro, aveva fatto storcere il naso ad alcuni commercianti. «Abbiamo dovuto fare delle scelte e quindi siamo riusciti ad organizzare il Vinuva in piazza sospendendo due manifestazioni che erano in programma prima e dopo - spiega Frustagli -. In questo modo concentriamo le risorse su Vinuva e riusciamo ad avere a disposizione le risorse per l'attuazione del piano sicurezza. La Promoltrepo, inoltre, ha risolto il problema dei volontari visto che arriveranno aiuti dalla Pro loco di Zenevredo e da altre associazioni». Niente da fare, quindi, almeno per quest'anno, per gli eventi "Straliscio", dedicato al liscio e alla fisarmonica, e "Oltre Vinuva" con i produttori del Buttafuoco storico. «Ci troveremo il primo agosto per iniziare a definire il programma, in cui inseriremo una serata dedicata al liscio e un evento sul Buttafuoco per compensare le sospensioni» conclude Frustagli. --Oliviero Maggi