Presentati in piazza i nuovi progetti per il commercio

MEDE Il Distretto diffuso di rilevanza intercomunale della Bassa Lomellina parteciperà al nuovo bando regionale «per la ricostruzione economica territoriale urbana». Le linee guida saranno presentate giovedì prossimo, alle 21, in piazza della Repubblica, dove il Comune di Mede, capofila del progetto, ha invitati gli operatori economici di Mede, Ferrera Erbognone, Frascarolo, Lomello, Sartirana, Semiana e Torre Beretti. «I commercianti - spiegano dal Comune - potranno richiedere un cofinanziamento a fondo perduto per tre tipologie di interventi: avvio di nuove attività o subentro di nuovo titolare in attività esistenti; riqualificazione e ammodernamento di attività esistenti; accesso, collegamento e integrazione fra imprese e servizi comuni». Saranno ammissibili le spese sostenute dal 28 marzo dell'anno in corso al 31 dicembre 2024. Due anni fa Mede e la bassa Lomellina avevano inviato alla Regione il progetto "Bassa Lomellina: alta qualità nella prossimità", a beneficio di sette Comuni e delle loro attività commerciali, cui andarono nel complesso 230mila euro. Lo studio allegato al bando aveva certificato che la bassa Lomellina è una zona ad altissima fragilità commerciale: il numero degli esercizi di vicinato è crollato da 175 nel 2008 a 121 del 2020. Ora il Distretto del commercio Bassa Lomellina torna a sostenere le micro, piccole e medie imprese del settore. Con la presentazione di progetti che possono aprire la strada ai contributi del bando regionale si vuole dare un ulteriore aiuto a un settore pesantemente penalizzato. --Umberto De Agostino