Sacerdote per 60 anni Grande festa al Santuario per don Donato Casella

COLLI VERDI Grande festa al Santuario di Montelungo di Ruino, nel Comune di Colli Verdi, per i sessant'anni di sacerdozio di don Donato Casella. All'evento hanno preso parte numerosi parroci e il vescovo della diocesi di Piacenza-Bobbio, Adriano Cevolotto. Don Donato è arrivato nel 2001 nella comunità oggi di Colli Verdi prendendosi carico della parrocchie di Pometo, Ruino e del Santuario di Montelungo. Durante la santa messa per i sessant'anni di sacerdozio, il sindaco di Colli Verdi, Sergio Lodigiani ha sottolineato: «Carissimo don Donato, per tanti anni sei stato la nostra guida spirituale e amico sincero. Hai lavorato per la crescita della nostra comunità cristiana. Ma oggi, più di ieri - ha proseguito il sindaco - noi siamo chiamati al tuo fianco a collaborare, con più impegno, per superare i tanti ostacoli che incontriamo. Tutti noi sapremo trovare il giusto cammino per dare un futuro luminoso alla nostra comunità. A te vanno i nostri ringraziamenti per gli anni passati insieme».Don Donato Casella fu ordinato sacerdote il 28 giugno del 1962 e svolse il suo ministero per alcuni anni a Casamatti, frazione di Romagnese. In occasione del 50esimo di sacerdozio, dieci anni fa, alla solenne celebrazione prese parte come ospite d'onore l'arcivescovo monsignor Piero Marini, allora cerimoniere del Papa. Attualmente don Donato Casella è parroco di Pometo e amministratore parrocchiale di Ruino oltre che del Santuario di Montelungo. --A.D.