Fondazione Einaudi il sindaco diventa referente lombardo

sant'angeloMatteo Grossi, sindaco di Sant'Angelo Lomellina, è il nuovo referente per la Lombardia della fondazione "Luigi Einaudi", prestigioso ente di ricerca e studi politici. Già da alcuni anni Grossi fa parte del comitato scientifico della fondazione che ha sede centrale a Roma. Ora la nuova nomina che è stata proposta dai vertici della fondazione. «Un incarico che accetto con entusiasmo ed onore - spiega il 44enne sindaco di Sant'Angelo al secondo mandato -. Ho ricevuto pochi giorni fa la proposta dal segretario, il parlamentare del Pd Sergio Boccaduri, ed ho deciso di rispondere in maniera positiva». Negli intenti della fondazione Einaudi Grossi dovrà occuparsi «a diffondere il pensiero e la culturale liberale» anche in Lombardia. Proprio la collocazione politica di Grossi ha contribuito alla sua ascesa all'interno della fondazione Einaudi, agganci preziosi che hanno permesso al primo cittadino di portare nel piccolo teatro del paese anche personalità di spicco per diversi eventi. Grossi infatti è dichiaratamente un centrista-europeista. E da qualche mese è confluito nel partito Azione, guidato dall'ex ministro Carlo Calenda (che sarà ospite di Grossi il 17 settembre a Mortara). È il primo sindaco in provincia di Pavia tesserato per la formazione calendiana. Ora la nuova nomina all'interno della fondazione Einaudi. «Continuerà così, oltre all'impegno da sindaco del paese, anche quello politico - chiude Matteo Grossi -. Non c'è solo il bipolarismo destra-sinistra, ma c'è anche una terza via al centro. Solo in Italia c'è questo bipolarismo, nel resto d'Europa no».--S.Bar.