Senza Titolo

DisserviziCovid, multaanche con il vaccinoIn famiglia vive una persona di origine romene che a assiste una signora con grossi problemi. L'altro giorno riceve dall'Agenzia delle Entrate (con raccomandata) un avvio di procedimento sanzionatorio per il vaccino Covid (eventuale multa di 100 euro) con dieci giorni di tempo. La signora è vaccinata in Romania, si è recata alla Asl di Voghera per certificare il tutto. La Asl vogherese ha rilasciato un documento che dimostra che la signora è vaccinata.E qui nasce il problema. Il documento dell'ASL deve essere inviato anche all'Agenzia delle Entrate tramite il sito. La signora, documenti in mano, si è recata all'Agenzia delle Entrate a Voghera dove non l'hanno ascoltata e non l'hanno fatta entrare. La persona in questione non può entrare sul sito perché non ha lo Spid.Io mi sono prestato per fare eventualmente una prenotazione, ma non c'è servizio adeguato allo scopo. Non esiste nella raccomandata la possibilità di effettuare via mail la dimostrazione della avvenuta vaccinazione e quindi che la persona è in regola: si minaccia lo stesso la sanzione.Questo è vergognoso in un paese che si dice domocratico. L'Asl non parla con l'Agenzia delle Entrate e questi non parlano con l'Asl: che mondo è? Cosa serve internet se non si può fare certe cose.?Non tutti hanno lo Spid, per tanti motivi (il cittadino è sempre tra l'incudine e il martello e deve essere picchiato). Spero che l'Agenzia delle Entrate ci dica come fare, anche attraverso il giornale.Otello Martin. Silvano PietraCorteolona e GenzoneBuon compleanno...e nient'altroGentilissimo direttore,approfitto dello spazio lettere del giornale per segnalare la data del mio compleanno (23 maggio). Certo, sto scherzando, potevo fare affidamento su Facebook ma, ho visto che il mio comune, Corteolona e Genzone, ha inaugurato la possibilità di fare gli auguri nella bacheca elettronica della piazza: nel display di fine aprile fino ai primi di maggio si è potuto leggere "Auguri Ezio Rubes"; questa mattina (9 maggio), si legge "Auguri Gaia Boggioni".Sono rimasto molto perplesso da questa pratica, l'uso di uno strumento informativo, come una bacheca elettronica che campeggia al centro della piazza, non può essere usato per fare gli auguri ai conoscenti. Questa leggerezza nel vedere il proprio ruolo di sindaco e di amministratori non sfugge ai cittadini di Corteolona e Genzone, che hanno potuto appurare l'insipida amministrazione del municipio, imbarazzante. Responsabile di aver creato in pochi mesi ingombranti, inutili e costosi cambiamenti: un esempio fra i tanti lo spostamento di 10 metri del mercato dalla piazza già chiusa alla strada principale; con il venditore di polli piazzato a fianco della scalinata che va in chiesa, si è bloccato il traffico in paese e sulla provinciale, creando pericoli per l'attraversamento, e come se non bastasse, lo spostamento delle bancarelle del mercato ha provocato l'aumento del costo per l'occupazione suolo, quindi gli ambulanti a Corteolona pagano tre volte di più di prima, e sarà conseguente un aumento dei prezzi al dettaglio.Un'amministrazione poi responsabile della perdita di una delle migliori protezioni civili della Lombardia, un patrimonio costruito in decenni di lavoro andato in fumo.Come non giudicare imbarazzante e colpevole il silenzio dell'amministrazione sulla giornata di commemorazione del 25 Aprile? Ho assistito, mesi fa, a un Consiglio comunale dove, in occasione della commemorazione del Milite Ignoto, veniva ringraziato il re d'Italia per aver lasciato il loculo, a lui destinato nell'Altare della Patria, alle spoglie del nostro Milite (non credevo a ciò che ascoltavo).Sulla tragedia delle foibe non è mancata la retorica "monarco-fascista", basta leggere il volantino che inneggia a popolazioni italiche presenti in Slovenia e Croazia già ai tempi degli antichi romani, con una prosa degna del ventennio. Nulla invece sul giorno fondamentale per la liberazione del nostro Paese dall'occupazione dell'esercito tedesco, dai fascisti; nulla sul giorno che dalla resistenza ci ha portato al referendum che ha proclamato al nascita della Repubblica Italiana, e questo è molto grave. Mi pare che quest'amministrazione sia molto più attenta ai compleanni che a gestire realmente il mio piccolo comune della Bassa, mi pare che in questi pochi mesi di governo Dossena non ci sia stato l'effetto-wow, tutt'altro mi pare più un effetto appannato, un effetto scuro, un po' nero.Comunque tanti auguri a tutti, chissà cosa ci riserverà ancora quest'amministrazione; però gli auguri a Ezio Rubes è Gaia, certamente persone perbene, non mancano neanche da parte mia.Gianmario MoceraCorteolona e GenzonePavia - RettificaSono caduti pochi pezzi di intonacoIn relazione all'articolo di sabato 7 dal titolo "Crollo di un cornicione dell'Istituto San Giorgio",si rileva che lo stesso riporti i fatti in maniera non corrispondente a quanto realmente accaduto. Il tono del titolo, anche come esposto nelle edicole era allarmistico.Si è, infatti, verificato il solo distacco di alcuni pezzetti di intonaco che non ha creato alcun sostanziale pericolo per l'incolumità personale; oltretutto l'area è stata rapidamente e in via precauzionale transennata.Santina Madè. Direttora coop Arcobaleno S.C.S.