Via Don Milani, aperto il cantiere stradale Lavori per tre mesi

VOGHERANei giorni scorsi sono partiti i lavori per le opere di urbanizzazione in via Don Milani. Opere che da tempo erano in attesa del via. Le opere saranno eseguite dall'Impresa Mognaschi di Verretto, che ha offerto un ribasso del 15,5% sul computo posto a base di gara, avente un importo pari a 125mila euro per un importo netto pari a 105mila euro oltre a 4mila euro, quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso.Gli interventi riguarderanno in particolare la realizzazione del corpo stradale, delle banchine e dei parcheggi in conglomerato bituminoso, previa realizzazione dei sottoservizi tecnologici ad opera di Asm Voghera con particolare riferimento all'illuminazione pubblica, nonché della segnaletica stradale verticale ed orizzontale.Inoltre si provvederà al completamento della rete di smaltimento acque meteoriche, dei percorsi pedonali e dell'area verde piantumata e dell'arredo urbano in modo tale da rendere questa zona più accogliente e allo stesso tempo sicura. Ma non finisce qui.Infatti in aggiunta alle opere già programmate verrà anche realizzato un tratto di marciapiede a completamento del percorso pedonale fino a raggiungere il marciapiede esistente in via Furini. Il tutto in considerazione del fatto che la presenza dell'Istituto scolastico Baratta, che si trova proprio nelle vicinanze, comporta un flusso notevole di pedoni da e per la scuola. Si dice molto soddisfatto l'assessore ai lavori pubblici, Giancarlo Gabba che dal canto suo sottolinea: «Finalmente cominciamo con opere di urbanizzazione non completate in precedenza e che vengono ora realizzate attraverso il recupero di fideiussioni. La soddisfazione è doppia: primo per la celerità con cui abbiamo effettuato questo appalto, grazie al lavoro costante degli uffici. E secondo perché sono interventi che si prefiggono anche di valorizzare le periferie, e questo mi sta particolarmente a cuore per garantire a tutti una città vivibile. Il lavoro dovrà essere completato entro 70 giorni consecutivi, che si intendono decorrenti dalla data del 2 maggio, con conclusione perciò entro il giorno 10 luglio». --ALESSANDRO DISPERATI