Un appartamento diventerà ostello per i pellegrini

GARLASCO Un appartamento di via Santissima Trinità, vicino alla biblioteca Mino Milani, si trasformerà in un ostello per il ricovero dei pellegrini sulla via Francigena che chiederanno di sostare a Garlasco. «I lavori di sistemazione - spiega il sindaco Simone Molinari - saranno pressoché a costo zero, con una riverniciatura dell'appartamento e la sistemazione di sei letti che verranno messi a disposizione dei pellegrini. Con il mese di giugno sappiamo che ci sarà un incremento di viaggiatori che passano da noi». La Via Francigena citata per la prima volta nell´876 è conosciuta come la strada che parte da Canterbury e giunge fino a Roma. I comuni della provincia di Pavia interessati dal tracciato pedonale della Via Francigena (si parla di circa 126 chilometri) riguardano per la maggior parte la Lomellina, con Palestro, Robbio, Nicorvo, Mortara, Tromello, Garlasco, Gropello Cairoli, per poi proseguire nel Pavese con Carbonara al Ticino, San Martino Siccomario, Pavia, Valle Salimbene, Linarolo, Belgioioso, Corteolona, Santa Cristina e Bissone, Chignolo Po. Intanto il Comune spera nel via libera del finanziamento da un milione di euro del Pnrr per la sistemazione delle vicine Biblioteca, teatro Martinetti e Casa Raffa. Piero Raffa, ex bancario, uomo di grande cultura, appassionato di letteratura, pittura, musica e poesia, è morto a 89 anni nel febbraio 2013. Da lui il Comune ricevette in eredità la casa. L'abitazione al civico 26 di via Santissima Trinità è formata da cinque stanze al piano terra e cinque al primo piano, e diventerà un polo culturale. --M.D.