Elettricista imprenditore e volontario Pro loco La sindaca: ci mancherà

BADIA PAVESEIl paese si stringe alla famiglia e piange la scomparsa di Angelo Pezzoni. Tutti, in questo centro della profonda Bassa che conta appena 360 abitanti, conoscevano Angelo, l'uomo di 47 anni caduto dal tetto della sua abitazione. Tutti conoscevano il suo sorriso, la sua gentilezza, la sua generosità e tutti non fanno che ripetere: «Era sempre disponibile, qualsiasi cosa gli si chiedesse». Pezzoni, volontario della Pro loco, era un elettricista, titolare, insieme ad un socio, della Se.Pec Elettrica, ditta con sede a Castel San Giovanni, «molto bravo nel suo lavoro», precisano gli amici che poi aggiungono: «Viveva per la sua famiglia e per il suo lavoro, ma si spendeva molto per la comunità». «Badia da ieri è sotto shock, non ci sono parole, possiamo solo ricordare e ricordarlo - dice la sindaca Ginetta Granata -. Era una persona molto buona, un gran lavoratore, amico di tutti sempre pronto ad aiutare gli altri. Con lui ho trascorso bellissime giornate, lavorando insieme durante le feste della Pro loco. Lascerà un grande vuoto». Ricorda la prima cittadina quando lo incontrava in paese. «Ci fermavamo a parlava a lungo - racconta -. Era una persona riservata, ma amava stare in compagnia. Ora Badia si stringe alla famiglia in un abbraccio forte». Angelo Pezzoni viveva con la mamma, che diversi anni fa aveva dovuto sopportare la morte di un altro figlio, scomparso in seguito ad un incidente stradale, e la sorella. «Era una delle anime della Pro loco che aveva contribuito a fondare - spiega il presidente dell'associazione Ettore Ferri -. È stato uno dei promotori della Festa della birra, che si svolgeva a giugno, mese in cui organizziamo anche la sagra. Siamo intercambiabili nelle mansioni, ma uno dei suoi compiti era stare in cucina, come addetto alla friggitrice. Era un uomo generoso e disponibile. La sua morte è stata un colpo per tutti. È stata una terribile disgrazia. Era salito sul tetto forse per un collegamento che riguardava l'antenna, poi la caduta improvvisa. La mamma e la sorella hanno subito chiamato i soccorsi, ma non c'è stato nulla da fare» . I funerali si terranno questa mattina alle 10 nella chiesa parrocchiale di Badia pavese. --Stefania Prato