Hub vaccinale spese divise tra 27 Comuni

BroniQuasi 1,5 euro ad abitante per finanziare la gestione del centro vaccinale di Broni-Stradella, attivo dal giugno dello scorso anno nella palestra di piazza Italia. Lo prevede il protocollo di intesa, sottoscritto tra Asst Pavia, Comune di Broni e gli altri 27 Comuni della zona, per coprire i costi di funzionamento della struttura nel primo trimestre del 2022, che ammontano a circa 60.000 euro. L'accordo è frutto della richiesta avanzata alla fine dello scorso anno dal sindaco di Broni, Antonio Riviezzi, che aveva chiesto aiuto ai colleghi dei Comuni vicini per un aiuto nel sostegno alle spese di gestione del centro vaccinale, che, nel 2021, erano state tutte a carico dell'amministrazione bronese. Dopo una serie di colloqui tra i sindaci e l'Asst si è raggiunto un accordo che prevede la ripartizione delle spese in base al numero degli abitanti (1,42 euro per residente) dal 12 gennaio fino al 31 marzo, quando si pensa che, con il miglioramento della situazione emergenziale, possa concludersi l'esperienza del centro vaccinale oltrepadano, che ha servito un bacino di 42mila persone ed effettuato oltre 30mila somministrazioni. Nel caso l'attività fosse prorogata dopo quel termine, le amministrazioni possono accordarsi per continuare a coprire i costi. Questa la suddivisione per Comune: Broni (13.404 euro), Stradella (16.381 euro), Albaredo (332 euro), Arena Po (2.187 euro), Barbianello (1.228 euro), Bosnasco (865 euro), Campospinoso (1.515 euro), Canneto Pavese (1.873 euro), Casanova Lonati (849 euro), Castana (1.008 euro), Cigognola (1.842 euro), Golferenzo (254 euro), Mezzanino (1.896 euro), Montecalvo (734 euro), Montescano (606 euro), Montù Beccaria (2.320 euro), Pietra de' Giorgi (1.085 euro), Portalbera (2.042 euro), Rea (542 euro), Redavalle (1.498 euro), Rocca de' Giorgi (94 euro), Rovescala (1.218 euro), San Cipriano Po (662 euro), San Damiano al Colle (895 euro), Santa Maria della Versa (3.199 euro), Verrua Po (1.738 euro), Volpara (176 euro), Zenevredo (666 euro). Asst Pavia si è impegnata a riconoscere un contributoche sarà poi ripartito tra i Comuni sempre in base al numero di abitanti. --O.M.