Pm10 oltre la soglia per undici giorni Giro di vite sulle auto

Fabrizio Merli / paviaDa oggi stop alle auto e ai mezzi commer ciali più inquinanti, anche ai diesel Euro 4 con filtro antiparticolato a Pavia, Vigevano e in 12 Comuni. È il risultato del superamento dei valori massimi di Pm10 per undici giorni consecutivi. Un dato che fa automaticamente scattare le limitazioni di secondo livello.dove scatta lo stopOltre a Pavia e Vigevano, le niove regole si applicheranno anche a Borgarello, Carbonara al Ticino, Certosa, Cura Carpignano, Marcignago, Mezzanino, San Genesio ed Uniti, San Martino Siccomario, Sant'Alessio, Torre d'Isola, Travacò e Valle Salimbene. Dal 14 al 24 gennaio, in base ai rilevamenti effettuati da Arpa (l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente) ogni singolo giorno il livello del Pm10 ha superato la soglia dei 50 microgrammi per metro cubo d'aria, quella che, se superata reiteratamente, determina misure di contenimento delle emissioni. A livello provinciale la giornata peggiore è stata il 20 gennaio, con 74,2 microgrammi per metro cubo, quella meno allarmante il 17 gennaio, con 51 microgrammi. In ogni caso, sempre al di sopra dei cinquanta.Da oggi, dunque, le auto alimentate a benzina di classe Euro 0 dovranno rimanere ferme dal lunedì al venerdì e dalle 7.30 alle 19.30; le auto diesel Euro 0, 1, 2 e 3 (anche se dotate di filtro anti - particolato) si fermeranno sempre da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30, e in più il sabato e i festivi dalle 8.30 alle 18.30. Infine gli Euro 4, pur se dotati di filtro anti - particolato, non potranno circolare tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30. Il fermo alla circolazione riguarderà sia le automobili di classe Euro 4 diesel che i mezzi commerciali appartenenti alla stessa categoria. Nel territorio comunale di Pavia gli agenti della polizia locale intensificheranno i controlli.previsioni avverseLe previsioni per i prossimi giorni non lasciano intravedere la dispersione degli inquinati, ma al contrario, almeno fino a giovedì le condizioni meteo saranno favorevoli all'accumulo. Purtroppo, in questo momento, le due province peggiori in Lombardia per l'aria sono Mantova e, appunto, Pavia. --© RIPRODUZIONE RISERVATA