Senza Titolo

ParonaIl 2022 sarà l'anno dell'assegnazione della raccolta dei rifiuti in Lomellina per più anni. A luglio scorso in concomitanza con la messa in liquidazione del Clir i 42 comuni che usufruivano dei servizi dell'ex consorzio lomellino hanno dovuto affidare in via temporanea ad aziende private il servizio. . A luglio molti di questi contratti saranno in scadenza e si dovranno preparare dei bandi, che permettano di affidare il servizio per più anni, così da avere anche un risparmio. li. Nei primi giorni dell'anno tra i sindaci della Lomellina sono intercorse diverse telefonate per organizzare riunioni, con l'obiettivo di unirsi per affidare la gestione dei rifiuti. «Nei mesi scorsi - spiega il sindaco di Mede Giorgio Guardamagna - abbiamo avuto incontri con Mortara, Dorno e Sannazzaro per capire come fare un bando assieme. Ma non è detto che non si possano aggregare altre amministrazioni comunali». Le aggregazioniTra queste ci potrebbe essere Scaldasole, ma anche altri paesi sembrano interessati, come Valeggio. Scaldasole nei mesi scorsi aveva preso accordi anche con i Comuni di Nicorvo, Ceretto, Parona, Olevano, Pieve Albignola, Ottobiano e Confienza. Non è detto però, che non possa sorgere a questo punto un fronte unico di amministrazioni che realizzino bando più articolato. In questo caso il termine è il mese di luglio, nel quale scadono gli affidamenti diretti di Mortara e Mede. Chi si è già trovato ad affrontare un problema posto dal dopo Clir è Parona, che con la chiusura della sede dell'azienda per la raccolta dei rifiuti, non ha più accesso alla piazzola ecologia. A inizio dicembre ha firmato un accordo con il vicino Comune di Cilavegna, per l'uso in Comun. Chi invece in questi giorni si è già mosso è il comune di Gambolò che ha dato mandato agli uffici di iniziare a elaborare un bando . Con Gambolò potrebbero essere anche altri comuni lomellini. Già prima della chiusura del Clir, a febbraio 2021 Alagna, Gambolò, Cergnago, Mezzana Bigli, Palestro, San Giorgio e Velezzo Lomellina avevano firmato un protocollo per affidare il servizio di igiene ambientale tramite una gara unica. I prossimi giorni saranno quindi decisivi per trovare piccoli comuni che si aggreghino ai gruppi già formati. --Andrea Ballone