Contagi: Ats tiene sotto controllo i casi di Pavia, Vigevano e Voghera

Donatella Zorzetto / PAVIANove Comuni sotto la lente d'ingrandimento di Ats Pavia, perchè lì i contagi Covid sono saliti più che altrove. Specialmente in questi ultimi 15 giorni la curva dei positivi al virus sta crescendo, e questo preoccupa. I nove Comuni includono le tre città maggiori della provincia: Pavia, che domina con 214 casi di infezione medi giornalieri rilevati nelle ultime due settimane, seguita da Vigevano, con 64 casi e Voghera, con 41. Gli altri 6 paesi sotto controllo contano, invece, poche migliaia di abitanti. In alcuni di questi, come Robbio, ad aver inciso sul rialzo del numero dei contagiati è soprattutto l'ambiente scolastico: il 4 novembre scorso si sono registrati 22 positivi (6 vaccinati e 16 non) prevalentemente nei bambini sotto i 12 anni che non possono ricevere il siero. Oltre ai nove Comuni in cui il monitoraggio sanitario è stato intensificato, in provincia di Pavia ce ne sono altri 38 con un numero di casi Covid che non supera i 10. paesi ai primi posti del contagioI casi Covid attivi in provincia di Pavia sono saliti di nuovo in quest'ultima settimana: complessivamente sono 574 contro i 499 dei giorni scorsi. Si tratta di pavesi colpiti dal virus e ora in quarantena. La loro età media è di 49 anni. Ma è anche la distribuzione di questi casi a preoccupare, perchè l'essere concentrati prevalentemente in nove centri urbani della provincia, fa temere un'estensione della pandemia. Questo riguarda soprattutto Pavia, con 214 casi medi giornalieri nelle ultime settimane, seguita da Vigevano (64), Voghera (41), e poi Stradella (33), Robbio (31), Broni (21), e a chiudere Siziano, Casorate e Tromello (17). A questi Comuni se ne aggiungono altri 38 che contano sì un certo numero di positivi, ma comunque sotto la soglia di 10. Sono: Dorno, Borgo San Siro, Breme, Garlasco, Gropello Cairoli, Mede, Mezzana Bigli, Sannazzaro de' Burgondi, Sartirana Lomellina, Suardi, Albonese, Cergnago, Confienza, Mortara, Olevano Lomellina, Zeme, Gambolò, Gravellona Lomellina, Arena Po, Albaredo Arnaboldi, Bosnasco, Campospinoso, Castana, Golferenzo, Montescano, Portalbera, Redavalle, San Cipriano Po, Santa Maria della Versa, Bastida Pancarana, Bressana Bottarone, Casteggio, Cervesina, Corvino San Quirico, Fortunago, Mezzanino e Montalto Pavese.Il monitoraggio di Ats Se è vero che ad incidere nel rialzo del trend dei colpiti dal virus ora è in buona parte la situazione scuole, è anche vero che Ats prosegue un monitoraggio attendo della situazione. «La nostra attenzione è rivolta in modo particolare al mondo della scuola - ha confermato Lorella Cecconami, direttore generale di Ats Pavia-. Ma sono rivolte a tutti le misure in atto per ricordare l'obbligo dell'utilizzo della mascherina nelle situazioni di movimento e quando non è possibile garantire il distanziamento, e quelle più organizzative finalizzate alla prevenzione di assembramenti di persone». --