Senza Titolo

PaviaNozze in Comunecon stangataVorrei raccontare un mio personale episodio che però potrebbe essere interessante far sapere a tutti i pavesi. Io e il mio compagno lo scorso 30 ottobre ci saremmo dovuti sposare, poi causa Covid (il mio compagno aveva contratto il virus) il matrimonio purtroppo è saltato. La settimana scorsa ho chiamato in Comune, a Pavia, per fissare una nuova data e il personale, molto cordiale, mi ha risposto che se non voglio pagare nuovamente la tassa al Comune stesso devo sposarmi entro 6 mesi dalla pubblicazione, nel mio caso entro metà aprile. Sono stati posticipati rinnovi di patenti, carte di identità, assicurazioni... no il matrimonio resta entro 6 mesi, nessuna proroga. Ciliegina sulla torta, l'assessore Barbara Longo ha deciso che, siccome negli altri Comuni la tassa era più alta, in un momento di crisi come quello che stiamo vivendo la tassa da versare passa da 100 euro a 250, più del doppio. Così o ti sposi in piena pandemia o devi regalare altri soldi al Comune: 250 euro per 15 minuti di affitto della sala consiliare (visto che la cappella esterna non è ancora agibile). Forse i pavesi queste cose le dovrebbero sapere...Lettera firmataIl medico raccontaVaccinazioniin OltrepoNella mattinata di venerdì 5 marzo ho concluso la prima fase della vaccinazione Pfizer ai miei 150 assistiti over 80. Non mi sono stati riferiti effetti indesiderati di rilievo, a eccezione di una modesta e trascurabile dolenzia al braccio. Vorrei esprimere un forte ringraziamento a tutte le persone che hanno reso possibile la realizzazione di un servizio così essenziale per la popolazione: ai sindaci dei comuni in cui opero (Castana, Canneto, Montescano e Pietra de' Giorgi) che hanno dato risonanza all'iniziativa; in particolare alla sindaca di Castana, Maria Pia Bardoneschi che mi ha messo a disposizione la palestra polifunzionale, igienizzando scrupolosamente i locali. Alle infermiere professionali, Fiorenza Fugazza e Carmen Pelaez, che con la loro professionalità hanno reso facile un compito che facile non è. Al mio caro amico di sempre a collega dott. Livio Paulin, anestesista rianimatore: la sua costante presenza ha dato serenità all' ambiente. Alle Protezioni civili di Castana e Pietra de' Giorgi che hanno curato la logistica di tutto, assistendo in modo mirabile gli anziani più fragili.Ancora un grazie a tutte queste persone: senza di loro tutto ciò non sarebbe stato possibile. dott. Antonio Vecchio BressanaArea sequestrataIl municipio sapevaAlcune precisazioni sull'articolo del 17 febbraio a proposito dell'area ex fornace di Bressana posta sotto sequestro.L'area è stata aggiudicata all'asta al sottoscritto nel novembre 2021, con decreto di trasferimento del giudice del 17 dicembre 2021. La perizia del Tribunale riportava in dettaglio la presenza nell'area di alcuni rifiuti, ma non nei termini espressi dal Comune di Bressana Bottarone attraverso affermazioni dell'assessore all'Ambiente, Gianfranco Ursino.Il Comune pare avesse conoscenza "pluridecennale" delle problematiche inerenti ai rifiuti e inquinanti, sicuramente prima che l'area venisse fatta oggetto di esperimenti di vendita all'asta nella procedura esecutiva cominciata nel 2008 (che ha visto andare a vuoto 8 tentativi prima dell'aggiudicazione del novembre scorso).Perché il Comune non è mai intervenuto prima? Perché le autorità di controllo del territorio sembrano essersi attivate soltanto dopo l'aggiudicazione del terreno all'asta?Desta stupore che il Comune, di concerto con i carabinieri della Forestale, abbia proceduto con il sopralluogo dell'area (peraltro per anni accessibile da una recinzione in parte ammalorata e in parte crollata), in conseguenza del quale è stato disposto il sequestro penale, immediatamente e solo dopo il decreto di trasferimento all'imprenditorePeraltro, imprenditore residente e con sede nello stesso comune di Bressana e operante in un comune limitrofo. Resto fiducioso nella Magistratura, confidando e auspicando che l'autorità giudiziaria possa procedere quanto prima con ogni più utile determinazione per il dissequestro dell'area e l'accertamento dei fatti, così da tutelare e rendere effettivo il diritto costituzionale alla tutela della proprietà privata e limitare i pregiudizi all'aggiudicatario.Gavril Vasilaspresidente e amministratoreEurovasilas LogisticPaviaNon toccatele scuole pubblicheIn tempi di Covid nessuno si aspetta che un gruppo di insegnanti delle scuole comunali organizzi uno sciopero contro la scelta,della giunta Fracassi di esternalizzare il servizio di alcune scuole dell'infanzia. Invece, le cose belle e importanti accadono ancora (sarà perché si sta avvicinando l'8 marzo?) Un gruppo numeroso di insegnanti delle scuole comunali, assieme a tante mamme e bambini hanno scioperato. Belle, allegre, motivate hanno spiegato ai numerosi partecipanti perché è assurdoesternalizzare un servizio che è entrato a far parte della storia sociale e culturale della città. A chi parla di riduzione dei costi, le mamme hanno risposto che investire nella scuola non è mai un costo. Una buona istruzione è la premessa per l'avvenire delle nuove generazioni, così come la continuità relazionale affettiva che si instaura con le maestre è la premessa fondamentale per lo sviluppo cognitivo dei discenti.È possibile che quest'Amministrazione non lo capisca?Antonio Campanella. Pavia