Stalking e aggressione alla ex processo rapido per il 29enne

Maria Fiore / PAVIAProcesso rapido per Salvatore Sarchiello, il 29enne di Pavia accusato di avere aggredito e picchiato a maggio l'ex fidanzata che faceva il turno di notte alla residenza assistenziale l'Airone di viale Sardegna. La procura ha chiesto il giudizio immediato e il giovane, assistito dall'avvocato Angelo Ricci di San Giorgio di Lomellina, farà l'abbreviato. Affronterà il processo da detenuto, perché il giudice ha negato gli arresti domiciliari. lo stalkingOltre alle accuse di rapina, per avere sottratto un telefonino, e di lesioni (la donna aveva riportato un mese di prognosi), nel corso delle indagini si era aggiunta infatti anche la contestazione di stalking. A quanto pare il giovane da tempo perseguitava, secondo l'accusa, l'ex fidanzata. Tracce di questa ossessione, in particolare messaggi e altre conversazioni, sono state trovate nel cellulare che gli agenti della squadra volante gli avevano sequestrato al momento dell'arresto, dopo l'agguato. «Cercheremo nel processo di dimostrare che l'accusa di rapina non sta in piedi - si limita a dire l'avvocato -. Per quanto riguarda le altre accuse faremo le nostre valutazioni».l'arrestoIl giovane, operatore socio sanitario ed ex dipendente della struttura in cui lavora la sua ex ragazza, era stato arrestato a maggio in viale Sardegna. Sarchiello sapeva che la ex era di turno di notte e così, verso le due, si è presentato alla residenza assistenziale per disabili. Qui, secondo l'accusa, ha aggredito la giovane, che ha cercato anche di fuggire ma è stata raggiunta e colpita a calci e pugni. Un collega che stava facendo il turno con la vittima ha cercato di difenderla in tutti i modi ed è stato a sua volta aggredito. Sarchiello era stato arrestato poco distante dalla struttura dagli agenti della squadra volante. la perizia negataIl legale aveva chiesto una perizia psichiatrica per valutare le condizioni del giovane al momento dei fatti, ma il giudice ha respinto la richiesta. La procura, dal suo canto, ha chiesto il giudizio immediato, che si applica in caso di evidenza della prova. L'udienza era stata fissata per l'8 ottobre e in quella sede l'avvocato difensore ha presentato istanza di rito abbreviato. Il processo si farà il 15 dicembre in tribunale a Pavia. --