E' la robbiese Grazia Cacciola il nuovo volto di "Geo&Geo"

ROBBIO Una robbiese star ecologica del piccolo schermo. Grazia Cacciola da alcune settimane ha una rubrica tutta sua nella trasmissione televisiva di Rai 3 "Geo&Geo", di Sveva Sagramola. La 38enne robbiese, che si divide tra la Lomellina e il Bolognese, andrà in onda ogni due settimane fino a giugno. Nel suo spazio tv tratta della cura naturale di orti e giardini e farà alcuni speciali sulle buone pratiche di ecologia domestica. Tra le sue prime esperienze c'è stata quella della progettazione del "Mercato Sforzesco" di Vigevano tra il 2008 e il 2009, dove vengono venduti prodotti agricoli lomellini a filiera corta. Com'è cominciata questa sua attività? Per puro caso, perché facevo un lavoro completamente diverso, legato all'informatica. Mi sono interessata prima del mio personale orto. Poi l'interesse è aumentato, ho cominciato a scriverne sul mio blog e a studiare le tecniche di coltivazione naturale. In questo mi ha aiutato anche la laurea in lingue e l'aver viaggiato molto fin da bambina, oltre al fatto di essere un'inguaribile pignola. Poi ho collaborato alla stesura di una collana sul Natural Lifestyle e da lì ho iniziato a sc rivere di coltivazione naturale e tenere corsi. Il resto è venuto man mano. Qual è stato il passaggio fondamentale nella sua carriera? Paradossalmente il fatto di aver deciso di non fare carriera. Lavoravo a Milano sviluppando progetti per aziende come la Camera di Commercio e Wind. Ma ero arrivata al punto di prendere quattro voli a settimana e uscire dall'ufficio molto tardi, la vita privata era praticamente azzerata. Insieme al mio compagno robbiese abbiamo avviato una piccola ditta di servizi internet e ci siamo spostati in Lomellina diventando anche più autosufficienti grazie all'orto. Da lì è nato tutto. Avere una rubrica tutta sua in tv è un punto d'arrivo o solo un passaggio? Non lo considero un punto di arrivo perché non ho mai aspirato a fare televisione, è solo un'occasione per diffondere gli stessi argomenti di ecologia e sostenibilità che da anni propongo. Geo&Geo era uno dei pochissimi programmi televisivi a cui potevo dire di sì, per argomenti e attività pro ecologia. Mi è stata data piena libertà di proporre argomenti, evento piuttosto raro nella tv italiana. In passato infatti mi sono capitate altre offerte ma ho dovuto rifiutare perché il format era troppo lontano da quello in cui credo. Che progetti ha ? Qualcosa in Lomellina? Nel 2012 usciranno due nuovi libri. Sicuramente dalla primavera sarò di nuovo nel pavese dove ci sono tante belle associazioni che promuovono il ritorno a pratiche di vita più sostenibili per il pianeta. Sandro Barberis