Daiana, il sorriso nella cucina del ristorante storico di Ceci

BOBBIO.Capelli biondi ed occhi azzurri, la ventottenne Daiana Monfasani insieme al fratello Alessandro è la proprietaria del bar ristorante «La Scaparina» della frazione Ceci di Bobbio. Il locale, vicino a Varzi, è un po' la storia della zona, poiché i primi ad inaugurarlo furono i genitori dei due fratelli, che ora continuano nel segno familiare. Se in inverno è aperto solo il fine settimana, d'estate lo vi si può mangiare tutti i giorni godendosi il fresco naturale di questa zona.
Daiana, di cosa si occupa?
«In particolare della cucina. Il nostro locale è noto per le sue specialità, che in inverno sono polenta e cinghiale ed in estate alcune specialità della cucina bobbiese, come i maccheroni con l'ago per la maglia e lo stracotto alla bobbiese. Vino? Lo cura mio fratello, ma è dell'Oltrepo».
Come ha deciso di partecipare al nostro gioco?
«Sono stati i miei clienti ed i miei amici, ma anche il mio fidanzato, che hanno spinto ed io ho accettato di mettermi in gioco».
Chi vuole ringraziare?
«Tanti, oltre a Corrado anche Filippo Gilardini, Delfino di Colleri, Felicina di Varzi, Adele Favari, Spegli di Varzi, Mario del Caffè Macchiato di Bagnaria, Mario Cornarotti, la Pizzeria Alpegiani di Bralello e le Cuoche e infermiere della casa di riposo di Varzi, oltre a tutti gli amici e i parenti».
Hobby?
«Mi piace molto leggere, specie i romanzi. E poi amo stare con gli amici, ma anche fare shopping».