L'impronta di Valenza Un marchio anti-falsi

VALENZA.Stop alle imitazioni e ai falsi: da ieri pomeriggio, l'oro prodotto a valenza è tutelato da un apposito marchio che ne certifica la qualità e la provenienza. Di fonte ad un folto pubblico, è stato presentato ieri pomeriggio il marchio orafo «Divalenza» quello che d'ora in poi caratterizzerà la produzione orafa artigianale nel mondo.
Un vero e proprio marchio di origine controllata che tutelerà la provenienza dei gioelli, o perlomeno quella delle aziende coinvolte. Alla presenza dei promotori dell'iniziativa cioè dell' Associazione Orafa Valenza (AOV), del Comune di valenza, della camera di Commercio di Alessandria e degli operatori che hanno fortemente voluto questa iniziativa, eri pomeriggio, al teatro Sociale si è svolta la presentazione ufficiale del marchio «Divalenza: impronta orafa» A compiere il primo passo per la realizzazione del marchio, è stato un Consorzio di 40 aziende orafe, che da adesso in poi, si spera possa diventare sempre più grande e numeroso fino ad abbracciare la quasi totalità delle aziende orafe valenzane. Solo cosi infatti il marchio potrà prosperare nel mondo ed essere un punto di riferimento preciso per tutti i gioielli prodotti nel Distretto orafo valenzano. Il Consorzio infatti, rappresenta il punto di arrivo del lavoro preparatorio, ma anche quello di partenza verso un futuro che si preannuncia molto importante. Il marchio 'Divalenza" infatti è nato per promuovere e garantire l'origine geografica e la qualità dei materiali e del prodotto finito; il rispetto da parte delle aziende che aderiscono, per quanto riguarda le normative in fatto di tutela dell'ambiente e in materia di lavoro. Scopo del marchio è anche quello di promuovere la produzione delle aziende che vi aderiscono anche all'estero