serie d

di Dario Budroni wOLBIA Ecco fatto. L’attesa avrebbe messo a dura prova anche Penelope. Ma finalmente il brivido della vittoria è tornato a correre lungo la spina dorsale dell’Olbia. Domenica si sono consumati tanti di quei sorrisi che sembrava di stare dentro un bel sogno. Cose che capita

L’Olbia resuscita, due gol in tre minuti

OLBIA L’Olbia mette la testa fuori dal tunnel. E a spuntare per prime sono la cresta rossastra di Khali e la chioma riccioluta di Molino. Ieri quasi non sembrava vero. Applausi dal pubblico infreddolito, corsetta liberatoria sotto la curva, facce incredibilmente serene e soddisfatte. L’Olb

SORA0

OLBIA Saraò, Doddo, De Cicco, Steri, Ortega, Miceli, Budroni (28’ st Brenci), Franzese, Moro (40’ st Mastinu), Molino, Kali. A disposizione: Deiana, Malesa, Varrucciu, Capuano, Ravot, Falasca, Peana. Allenatore: Oberdan Biagioni. SORA Frasca, Maccaroni, Lombardo, De Bruno (35’ st Barigelli

SORA0

OLBIA Saraò, Doddo, De Cicco, Steri, Ortega, Miceli, Budroni (28’ st Brenci), Franzese, Moro (40’ st Mastinu), Molino, Kali. A disposizione: Deiana, Malesa, Varrucciu, Capuano, Ravot, Falasca, Peana. Allenatore: Oberdan Biagioni. SORA Frasca, Maccaroni, Lombardo, De Bruno (35’ st Barigelli