Le sculture di Alviart a Porto Rotondo

Oggi dalle 18 alle 21 verrà presentata nella piazzetta San Marco, a Porto Rotondo, l'ottava tappa di "Bias - Biennale internazionale di arte contemporanea sacra delle religioni e credenze dell'umanità", a cura della Fondazione Donà dalle Rose, iniziata a Venezia il 12 giugno scorso, dallo storico porto di Sant'Elena, per attraversare poi tutta l'Italia. Grande attesa per i fratelli Cristiano e Patrizio Alviti - scultore il primo, pittore il secondo - meglio conosciuti al grande pubblico come Alvitiart, con le loro monumentali opere e per l'artista Rosa Mundi che sin dal 1992 non rivela il suo volto per volontà espressa di passare alla storia solo per la sua arte e i messaggi che attraverso essa veicola nei secoli al mondo, nonché le artiste Camilla Ancillotto e Margherita Grasselli tra le grandi promesse femminili del panorama dell'arte. Una biennale, la BIAS, nata nel 2009 che supera l'idea di padiglioni nazionali in cui racchiudere i singoli artisti di tutto il mondo, creando invece occasioni di incontro in cui le matrici della dialettica utilizzata dagli artisti genera spazi senza muri e senza barriere.