Una Torres d'assalto per continuare a sognare

di Paolo MuggianuwSASSARIQuinto turno di ritorno nel girone G del campionato di calcio di serie D con la Torres che è impegnata nel match casalingo contro la Tor Sapienza. La squadra allenata da Marco Mariotti ha la possibilità, con una eventuale vittoria, di recuperare terreno su chi sta davanti, visto che in contemporanea la sfida della capolista Turris (in casa contro l'Aprilia) e della più immediata inseguitrice Ostiamare (in trasferta sul campo del Trastevere) non sono delle più semplici.La squadra sassarese dopo due turni a secco (solo un punto raccolto nelle sfide contro Lanusei e Ostiamare) ha tutte le carte in regola per conquistare i tre punti contro un avversario, il Tor Sapienza, che occupa una posizione precaria in classifica. Trasferta in terra laziale, invece, per il Latte Dolce: la squadra allenata da Stefano Udassi (che non può avere a sua disposizione Nicolò Antonelli fermato dal giudice sportivo dopo il rosso rimediato contro l'Arzachena) gioca sul campo della Vis Artena, squadra che non può permettersi passi falsi perché si ritrova in una posizione di classifica a ridosso della zona playout.Impegno casalingo invece per il Muravera: la matricola allenata da Francesco Loi (reduce dalla sconfitta di domenica scorsa a Cassino) cerca di superare sul campo e in classifica il Portici, che ha un punto in più rispetto ai sarrabesi. Mister Loi può avere a sua disposione anche l'ultimo arrivato: il giovane attaccante Massimiliano Manca (classe 2002) proveniente dal settore giovanile del Cagliari. Un autentico spareggio salvezza attende il Lanusei: la formazione di Aldo Gardini ( che avrà a sua disposizione l'ultimo arrivato, il difensore Michele Coglitore) va sul campo del Team Nuova Florida con l'obiettivo di conquistare un risultato positivo che le permetterebbe di tenere dietro l'avversario odierno (che ha un punto in meno rispetto agli ogliastrini). Dopo due sconfitte consecutive (contro Ostiamare e Latte Dolce), l'Arzachena punta a tornare al successo nell'incontro casalingo che la oppone al Cassino: il tecnico Mauro Giorico non può disporre degli squalificati Olivera e Sirigu, ma ci sarà l'ultimo arrivato, Haruna. «Quella di oggi contro il Cassino - queste le parole dell'attaccante dell'Arzachena Camillo Menichelli - sarà una partita tosta, loro sono forti, ma noi cercheremo di dare il massimo per portare a casa i tre punti». Ancora un match salvezza per il Budoni (reduce dalla sconfitta casalinga contro la Nuova Florida) che non può tornare a mani vuote dalla trasferta in casa del Ladispoli: in caso contrario la formazione allenata da Raffaele Cerbone verrebbe risucchiata all'ultimo posto in classifica dallo stesso Ladispoli.