Tharros, la neopromossa che vuol sorprendere

ORISTANO «Fermo restando che il calcio mercato ancora non è chiuso e che i giochi ancora non sono fatti, siamo di sicuro a un buon punto». Antonio Mariani è un presidente che non ama i proclami. Ma pur mantenendo quel profilo umile e concreto che ha caratterizzato tutta la scorsa stagione, l'entusiasmo in casa Tharros è palpabile e i colpi di mercato già messi a segno sono notevoli. Quel che c'è stata, sin dal giorno della vittoria del campionato, è una buona disponibilità dei giocatori a passare tra le file biancorosse, entusiasmo che certamente è una conseguenza della promozione che ha risvegliato l'amore per questa squadra in tutta la città e l'attaccamento alla maglia. Oltre al fatto che «il nome di Andrea Contini in panchina da sicurezza, non è il primo campionato che vince e da molti stimoli ai giocatori» aggiunge il presidente. L'attacco è la parte del campo maggiormente rinforzata dal calciomercato e tra i nuovi acquisti il top player è certamente Filippo Atzeni. Classe 1991 e un passato tra le fila della primavera del Cagliari, poi in serie D con il Porto Torres e con il Progetto Sant'Elia. Gli ultimi due anni sono stati per l'attaccante originario di Morgongiori vicino a casa, con l'arruolamento tra le file della Masullese, il primo anno da protagonista della salvezza miracolosa della squadra e purtroppo il secondo anno fuori dai giochi, per un brutto infortunio che l'ha costretto a stare fermo per parecchi mesi. Dalla Masullese arriva anche un'altra vecchia conoscenza. Torna in attacco Daniele Muru, giocatore originario di Mogoro che già militò in biancorosso nei due disastrosi anni delle retrocessioni. Era però uno di quelli che tirava la carretta e quest'anno vuole riscattarsi e vivere una stagione a Oristano da vincente. Il terzo nuovo uomo chiave dell'attacco tharrosino viene dai cugini della Folgore: Guido Sanna. Le trattative andava avanti da un po' e l'attaccante si è particolarmente distinto per la sua solida presenza in campo nell'ultima stagione in neroverde, già castigatore della Tharros sia all'andata che al ritorno. E se il parco attaccanti potrebbe arricchirsi di ancora un elemento, dal Palmas '95 arrivano in difesa Massimiliano Meli e sulle fasce Marco Basciu. «Nessun proclama anche quest'anno, ma questo non vuol dire non essere ambiziosi» ribadisce Antonio Mariani. La Tharros si sta preparando per fare bella figura in un campionato sicuramente molto più impegnativo della Seconda e gara dopo gara aspetterà il verdetto del campo. Caterina Cossu