Detenzione di hascisc, scarcerato il giovane arrestato in via Roma

OLBIA.È stato scarcerato Massimo Aru, appena maggiorenne, arrestato mercoledi notte dai carabinieri con l'accusa di detenzione di hascisc. Ieri mattina, in tribunale a Olbia, il giudice Paola Ferrari Bravo ha accolto la richiesta del difensore, l'avvocato Cristina Cherchi, è ha disposto la scarcerazione del giovane con obbligo giornaliero della firma in caserma. Nel cao di Aru, pur in presenza di alcuni precedenti penali, è stato valutato che la custodia cautelare in carcere, vista la giovanissima età, avrebbe compromesso qualunque possibilità di recupero del giovane. Massimo Aru era stato fermato da una pattuglia del nucleo radiomobile dei carabinieri mentre si trovava dietro la parrocchia della Sacra Famiglia, un'area notoriamente sensibile per la piccola delinquenza e, soprattutto, per il traffico della droga in città. Alla vista dei carabinieri Aru aveva dato segnali di nervosismo e durante una successiva perquisizione sono saltate fuori 28 confezioni in cellophane con la droga. Trovate poi nella sua abitazione altre tre dosi e materiale da utilizzare per il confezionamento. Per il giovane l'avvocato Cherchi ha già chiesto di procedere con il rito abbreviato, previa perizia sul materiale ritrovato durante la perquisizione.