Ripartizioni più eque per i costi dell'acqua

OZIERI.Il Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna prepara il perfezionamento della pratica per l'adozione del Piano di classifica, uno strumento che consentirà l'equa ripartizione dei contributi a carico dell'utenza. Primo atto della nuova gestione commissariale, l'adozione del nuovo piano rappresenta una notizia più che positiva per gli operatori del comparto agricolo locale.
Tra i primi nell'isola, gli utenti del Consorzio di bonifica del Nord Sardegna vedranno quindi attuata una 'regola chiara" per la quale i contributi imposti saranno calcolati sulla base del reale beneficio goduto.
«Il tributo imposto agli imprenditori - spiega il commissario straordinario Vanni Fadda - sarà calcolato (attraverso la combinazione di appositi indici tecnici ed economici) in base al grado di beneficio che i diversi immobili traggono dal 'prodotto infrastrutturale" offerto dal Consorzio. Un risultato, questo, che potrà essere conseguito praticamente a costo zero per il Consorzio e di riflesso per gli agricoltori, tenuto conto che le spese di progettazione saranno sostenute per l'80 per cento dall'amministrazione regionale». (b.m.)