Nasce una fabbrica per produrre pellet

DOMUSNOVAS.Una piccola boccata d'ossigeno per una decina di disoccupati del paese potrà arrivare presto dall'iniziativa della Cooperativa Mediterranea 94 che attraverso la Società finanziaria della Regione, Sfirs, è stata ammessa alla realizzazione di un impianto per la produzione di pellet e di termoenergia ottenibile attraverso impianti fotovoltaici. La materia prima non giungerà da luoghi lontani ma direttamente dal legno del sottobosco il cui territorio è particolarmente ricco. Ad esso saranno affiancati anche gli scarti di lavorazione provenienti delle falegnamerie del territorio. Il processo produttivo del pellet prevede la macinazione del residuo legnoso e la compressione ad alte temperature che porteranno il tutto nella dimensione di piccoli cubetti pronti per essere utilizzati come combustibile per le stufe domestiche.
Per la Coop Mediterranea 94 si tratta di un ampliamento delle proprie attività, tenuto conto che già da diversi anni opera nel settore zootecnico e della forestazione oltre alla gestione di un agriturismo sui monti di Domusnovas. La nuova fabbrica trova collocazione nella nuova area degli insediamenti produttivi realizzata dall'amministrazione comunale, ma tra le idee della Coop Mediterranea c'è in programma anche la realizzazione di un impianto fotovoltaico per la produzione di energia elettrica. La struttura svilupperà una potenza di poco inferiore ai cento chilowatt mediante l'emissione di energia pulita che sarà utilizzata per la conduzione dell'impianto per la produzione del pellet.
Ignazio Pili