Chilivani, Meilogu e Anglona: d'ora in poi stesse quote irrigue

OZIERI. Le tre gestioni separate (Chilivani, Meilogu, Anglona) d'ora in avanti si fonderanno e verranno incorporate nel Consorzio di Bonifica del Nord Sardegna. La notizia arriva proprio dal direttore generale del Consorzio Pier Paola Isoni. Quindi, per quanto riguarda l'emissione dei ruoli per la stagione irrigua per l'anno 2005, e' stata stabilita l'armonizzazzione dei criteri di imposizione che sarà uguale in tutto il comprensorio irriguo.
Sono state fissate pertanto aliquote omogenee per i tre codici di contribuenza: a) istituzionale; b) manutenzione; c) irriguo, il tutto in corrispondenza ai numeri 630, 642, 750. Ciò in vista delle future elezioni degli organi direttivi consortili. Dall'operazione deriva che ogni utente nei tre comprensori pagherà identiche quote cosi ripartite: Ruolo istituzionale (cod. 630), euro 12,91 per ettaro; ruolo manutenzione (cod. 642), euro 56,00/Ha (Anglona), euro 56,00/modulo (Chilivani); ruolo irriguo (cod. 750) euro 105/Ha (Anglona), euro 105,00/6000 a metro cubo (Chilivani). L'amminisrazione per venire ulteriormente incontro alle esigenze degli utenti ha reiterato la sospensione del tributo istituzionale (cod.630) a suo tempo imposto a carico delle ditte ricadenti nelle zone definite 'marginali" che non hanno potuto trarre alcun beneficio dall'azione della bonifica. «Tale decisione - specifica Isoni - è stata resa possibile dagli stanziamenti disposti dall'assessore regionale all'Agricoltura sulla base della legge finanziaria 2006». Essendo state già attivate le procedure per il recupero dei crediti con Abbanoa, il Consorzio ha provveduto ai pagamenti pendenti per i contenziosi definiti con sentenze passate in giudizio, evitando quindi l'avvio di procedure esecutive da parte dei creditori. Sono state eliminate le convenzioni in corso con professionisti esterni e non è stato assunto nuovo personale ritenuto non indispensabile per lo svolgimento dei fini istituzionali. I bollettini prestampati utili per il versamento dei canoni, potranno essere presentati negli sportelli postali, allo sportello del concessionario o in banca. La riscossione dei ruoli si effettua in due rate bimestrali.
Gerolamo Squintu