Altedo, la sagra dell'asparago un vero prodotto di nicchia

«L'asparago non è un prodotto di nicchia ma un alimento che si è inserito nella nostra economia - ha sottolineato ieri al Vergani il sindaco di Mesola Lorenzo Marchesini durante la presentazione della 44ª Sagra dell'asparago di Altedo che si concluderà il 26 maggio. - Molte famiglie del nostro territorio per contrastare la crisi hanno adattato la loro porzione di terra a questa coltivazione, poichè l'asparago è stabile nel prezzo e rappresenta un investimento aziendale di elevato valore aggiuntivo». Dopo i complimenti della senatrice Bertuzzi sulla presenza a Ferrara del Polo Agroalimentare Estense, «Una realtà di giovani che molte province vorrebbero avere e sulla quale bisognerebbe maggiormente investire» e dopo gli interventi di Massimiliano Vogli sindaco di Malalbergo e dell'assessore Gabriella Montera, ha chiuso l'incontro l'assessore all'Agricoltura della Provincia ferrarese Stefano Calderoni che ha portato l'attenzione su due aspetti legati all'asparago: la rete che unisce le due Province di Ferrara e Bologna e l'innovazione per migliorare sempre più la coltivazione dei nostri 500 ettari e aumentare i 6 milioni di entrate derivanti solo dall'agricoltura. Fra i relatori vi era anche lo chef Mauro Spadoni e la dirigente Roberta Monti. (m.g.)