Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Rissa e scazzottata alla Camera

di Maria Berlinguer wROMA Urla, pugni, spintoni e insulti con deputati in piedi sui banchi e scontro fisico tra un deputato del Pd e uno di Sel. La notte porta scompiglio e alla Camera, dove è in corso la maratona imposta dal governo sulle riforme, è scoppiata l’ennesima rissa. Tutto preci

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto

Berlusconi alza la voce: «Fitto ora decida»

di Maria Berlinguer wROMA Raffaele Fitto ha quindici giorni per decidere se restare o no in Forza Italia, parola di Berlusconi. «Che fai ci cacci perché abbiamo avuto ragione?», replica Fitto. Davanti alla platea dei parlamentari azzurri riuniti per la prima volta dopo la rottura del patto