Centro ricerca, dipendenti "salvi" fino a gennaio

LARCIANO. È stata un'assemblea molto affollata, quella organizzata dall'associazione Amici del Padule di Fucecchio. Che ha manifestato la volontà di organizzare una grande manifestazione a Firenze, davanti a uno dei palazzi della Regione. Per salvare dalla chiusura il Centro di ricerca, documentazione e promozione del Padule di Fucecchio, e anche i due dipendenti Enrico Zarri e Alessio Bartolini dal licenziamento. Ma se i membri dell'associazione sostengono che calerà il sipario sull'attività del Centro e dei suoi due dipendenti, il presidente dell'ente Rinaldo Vanni, smentisce fermamente. «Non cesserà - dice Vanni - il rapporto di lavoro dei due dipendenti con il Centro di Ricerca almeno fino al 31 dicembre di quest'anno. Bartolini e Zarri usufruiranno di ferie non godute e, comunque, continueranno a collaborare con il Centro. Con l'auspicio di trovare, finalmente, una soluzione» . E un ulteriore spiraglio arriva anche dalla sindaca di Larciano, Lisa Amidei,che non escluderebbe la possibilità di entrare di nuovo a far parte della Onlus.