Amedeo fra film, mostra, foto, grafica e libri

Domani, per "I Luoghi di Modigliani, tra Livorno e Parigi", mostra fotografica di Luca Dal Canto, l'Associazione Culturale Bredenkeik e l'Associazione Lavoratori Comunali propongono alla Bottega del Caffè di viale Caprera, due iniziative collegate alla figura di Amedeo Modigliani (nella foto: un dipinto di Modì): alle ore 21.30, proiezione del cortometraggio "Due giorni d'estate", regia di Luca Dal Canto; al termine c'è la presentazione del libro di Daniele Cerrai, "Grigio Modì" (Round Robin). Introdurrà Paolo Bruciati. Il film "Due giorni d'estate", prodotto nel 2014 da Bredenkeik, Vertigo Cinema, Tenuta Bellavista Insuese e La Ciliegiola, è stato ammesso e presentato in anteprima mondiale al 67° Festival di Cannes e poi è stato selezionato per altri festival (Sardinia Film, Hafizasi Film di Istanbul, 19° VideoCorto, al 15° Malescorto e via dicendo). Alla Bottega del Caffè è in corso anche la mostra dedicata al viaggio fotografico a cura di Luca Dal Canto, con illustrazioni di Enrica Mannari, attraverso i luoghi dove Modì ha vissuto e lavorato, immortalati così come sono oggi dopo un secolo di cambiamenti sociali, economici e urbanistici. Il libro di Cerrai è un romanzo che mira a una ricostruzione che, arricchita di nuove testimonianze, ripercorre la vicenda delle teste di Modigliani dai giorni nostri fino all'ultimo viaggio dell'artista in Italia. La vicenda riguarda una città che ha fatto dell'ironia la propria bandiera, ma anche un'epoca e un Paese intero.