Il compleanno di Modì fra 5 & 5 e vino rosso

di Roberto Riu wLIVORNO Esattamente centotrenta anni fa, il 12 luglio 1884, Amedeo Modigliani nasceva nella casa di via Roma 38 (a quel tempo via della Barriera Maremmana 8): un compleanno un po' speciale che è stato festeggiato ieri pomeriggio con un'iniziativa organizzata nella sua casa natale dalla Cooperativa Amaranta che, a conclusione della visita guidata, ha offerto ai numerosi partecipanti del vino ed il "cinque e cinque", entrambi sempre molto apprezzati da Modigliani, mentre in serata è stata offerta una torta di compleanno accompagnata da un fl?te di champagne. Intanto proiettate su una parete scorrevano delle immagini dell'artista e di sue opere accompagnate in sottofondo dalla splendida voce di EdithPiaf in alcune delle sue più famose canzoni (Rien de rien, Milord, La vie en rose, etc.) offrendo così un piacevole tocco parigino alla visita. E' stata inoltre recitata una poesia appositamente composta in onore di Dedo, mentre, illuminato da un faretto, ad una parete era in mostra – solo per ieri sera – un disegno dell'artista livornese gentilmente concesso per l'occasione dalla Galleria Guastalla. In attesa della importante mostra su Modigliani che sarà ospitata a Palazzo Blu, a Pisa, dal prossimo 3 ottobre è stato quindi messo insieme un vasto calendario di iniziative che, a partire da sabato prossimo, con cadenza settimanale vedrà la partecipazione, oltre alla Cooperativa Amaranta, anche la Cooperativa Itinera ed il museo civico Fattori: saranno, fra l'altro, organizzati dei giri in battello con l'imbarco in piazza Cavour ed una passeggiata sino alla casa natale di Modigliani. È prevista anche una serie di trekking urbani «alla ricerca di Dedo» ovvero andando a trovare i luoghi che hanno visto Modigliani a scuola (al liceo classico Niccolini-Palli), il Caffè Bardi, la sinagoga (in quella antica, preesistente, è stato celebrato il suo "bar mitzvah") ed il Mercato Centrale dove nei pressi aveva il suo studio ed è nato anche l'aneddoto delle "teste" gettate nel Fosso Reale. Ed a proposito della famosa "burla" di trent'anni fa saranno organizzati dei giri in battello un po' scherzosi con la presenza di un attore a bordo: il battello approderà quindi in prossimità della Fortezza Vecchia per visitare la mostra lì allestita sulle false "teste" di Modigliani in occasione di Effetto Venezia. ©RIPRODUZIONE RISERVATA