Il Viva crolla a Tavernelle La salvezza diventa difficile

PRATO Una brutta versione del Viva perde netto a Tavarnelle (3-0 e 25-17; 25-18; 25-14) e si complica la corsa salvezza. Serata no in tutti i fondamentali per la squadra di Polenzani. Per la promozione serve ora un successo per 3-0 nel ritorno di mercoledì alla Sem Benelli di Iolo per arrampicarsi al golden set. La gara. Prato con Giuntoli e Innocenti in diagonale, Parretti e Landi al centro, Ponzetta e Ridolfi di banda e Sanesi libero. Primo set con bell'inizio delle pratesi che giocano con autorità e riescono anche a strappare sul 10-15. Le difficoltà in ricezione vissute anche a Ponte a Elsa riaffioravano però a metà parziale e Tavarnelle ne approfittava per un break importante (10-2) che portava le ragazze di Ravenni sul 20-17. Black out totale Prato e chiusura chiantigiana.Nel secondo ancora padrone di casa a sfruttare le dimensioni della struttura e con le battute flottanti da lontano a mettere in ambasce la ricezione di Polenzani. Tavarnelle sopra 9-5. Viva che rimaneva agganciata al set con le unghie e, pur non giocando la sua miglior pallavolo, tornava sotto (15-14). Ancora una volta, però, black out dietro l'angolo per Prato che andava sotto 22-17 contro una squadra di casa che alzava l'intensità difensiva. Ancora Tavarnelle a tagliare per prima il traguardo. Terzo parziale che seguiva lo stesso canovaccio. Viva a soffrire in tutti i fondamentali e Tavarnelle a volare. Padrone di casa sul 12-7, Polenzani a gettare nella mischia Oggioni e Piccini. Viva sotto 17-8 e Tavarnelle a chiudere senza affanni con un piede e mezzo in Serie C. Alessio Alessi