Miglior rosè premiato Arcanto

LIVORNO.Una giuria tecnica composta da Paolo Valdastri, Gianfranco Grossi, Riccardo Gabriele e dai sommelier Luigi Fasano e Paola Rastelli ha riconosciuto «miglior rosato» della provincia di Livorno «Arcanto» (Cabernet Sauvignon, Merlot e Syrah) dell'azienda agricola Fulvio Luigi Serni di Castagneto. E' stato scelto in omaggio alla carovana rosa, nell'ambito delle manifestazioni «Aspettando il Giro d'Italia». Al secondo posto si è piazzato Meridio dell'azienMola Doc Elba di Porto Azzurro e al terzo l'Azienda Sapereta con Elba Rosato di Vigna Tea, Doc Elba di Porto Azzurro.
La selezione dei vini rosati in omaggio al Giro d'Italia che dopo 25 anni torna a Livorno, denominata «La vie en rose», era organizzata da Provincia e Strada del vino Costa degli Etruschi. Un doveroso omaggio da parte dei componenti della giuria è andato a «Scalabrone» Bolgheri Rosato Doc Antinori della Tenuta Guado al Tasso» di Bolgheri, primo rosè che si produce nella zona, fin dagli anni Sessanta. Presso l'enoteca della Fortezza Vecchia c'è stata la consegna degli attestati ai primi tre vincitori da parte del presidente della Provincia Giorgio Kutufà e dell'assessore Scatena.