Un nuovo magistrato in Procura

MASSA.La procura massese da alcuni giorni può contare su un nuovo sostituto procuratore della Repubblica. Si tratta del giovanissimo Gianluigi De Paola, 28 anni, che è al suo primo incarico dopo aver compiuto due anni di tirocinio come uditore giudiziario tra Firenze e Livorno. Gianluigi De Paola è livornese e proviene da una famiglia di giuristi (è figlio del giudice Alessandro De Paola). Dopo il liceo Scientifico ha frequentato l'università di Pisa dove si è laureato con 110 e lode nel 1997 ad appena 21 anni e mezzo, premiato come il più giovane laureato dell'ateneo pisano. Dopo la laurea De Paola ha perfezionato gli studi giuridici a Roma e Napoli, fino a quando nel 2001 è risultato vincitore del concorso in magistratura indetto con D.M. del dicembre 1998. Anche in questo caso è risultato fra i 5 vincitori più giovani del concorso. In passato ha inoltre svolto la pratica forense e lavorato in Banca nel periodo 2000/2001 presso il Monte dei Paschi di Siena.
«Ho scelto come sede Massa - ha detto Gianluigi De Paola - perché sono affascinato dal mare e dai monti della Versilia e delle Apuane. Inoltre qui ho subito ricevuto un'ottima impressione delle città e dei colleghi della Procura». A Massa De Paola sarà insieme al procuratore capo Umberto Panetta e ai sostituti Alessandra Conforti, Paolo Puzone, Leonardo Tamborini e Roberto Dello Iacono.