Sinead O'Connor «ordinata» da una setta scissionista Da cantante a sacerdotessa


LONDRA. «Ho già detto quattro messe»: Sinead O'Connor, la controversa cantante irlandese che questo fine settimana ha annunciato di essere diventata una «sacerdotessa cattolica», ha risposto alle critiche che si sono levate nei suoi confronti sottolineando di praticare già da tempo nelle sue nuovi vesti da prete. «Chi mi conosce sa che è stata una decisione saggia», ha sottolineato la O'Connor, che due anni fa nel corso di una trasmissione televisiva statunitense aveva stracciato in diretta una fotografia di Papa Giovanni Paolo II. «Adoro Dio. Mi ha sempre dato la forza di andare avanti». La cantante ha aggiunto inoltre che la sua scelta gioca a favore della stessa chiesa cattolica: «Le sto facendo molta pubblicità in questi giorni». La musicista, che si trova tuttora a Lourdes, è stata ordinata dalla «Latin Tridentine Church», una setta scissionista con base in Irlanda, nell'albergo Hotel de la Grotte della cittadina francese. La cerimonia è stata pronunciata dal vescovo Michael Cox, capo dell'organizzazione. «Mi vestirò sempre da prete, ogni giorno», ha precisato la O'Connor in un'intervista radiofonica andata in onda in Gran Bretagna. «Sono incredibilmente felice. Non mi sentirò mai più triste, per tutta la mia vita». L'ordinazione della O'Connor non è riconosciuta dalla chiesa cattolica, che non ammette donne sacerdoti (come invece fa la chiesa protestante), ma la cantante è convinta delle sue decisioni: «Sono sicura che ci sarà chi mi criticherà. L'unica cosa che importa, però, è che ho seguito il volere di Dio». Sinead, che da ora in poi preferisce essere conosciuta con il nome di Madre Bernardette Maria, ha sottolineato che vuole «assistere i sofferenti, i bisognosi, i moribondi». «Nella mia vita - ha precisato - ho sofferto molto. Penso di avere le doti necessarie per aiutare la gente». L'annuncio della O'Connor ha fatto scandalo nella cattolica Irlanda, dove un altro vescovo scissionista, Pat Buckley, l'ha accusata di aver acquistato l'ordinazione con una donazione di circa 400 milioni di lire alla sua guida spirituale, Michael Cox.