I termini dell'offerta della Società Porto Industriale Livorno Quel piano vale oltre 700 posti


LIVORNO - Nel corso dell'assemblea di fabbrica di ieri mattina e stata letta anche la la proposta di acquisto inviata da Spil alla finanziaria pubblica proprietaria delle Cmf _ Iritecna _ il 15 settembre e consegnata da Iritecna ai sindacati durante l'incontro dell'altro ieri a Pisa presso la sede dell'Intersind. Si tratta di un documento in cinque pagine, che parte dalla constatazione che Spil il 18 luglio aveva avanzato una manifestazione di interesse in relazione alla gara prevista, da cui, però, la stessa Spil fu esclusa con decisione del 31 luglio scorso. Nella lettera Spil prende atto che la Cmf ha avanzato le procedure per la cassa integrazione guadagni speciale per 12 mesi (126 dipendenti più 7 facenti capo a Valim, ex Cmf sud) a termine dei quali è altresì prevista la messa in mobilità e l'inserimento nelle relative liste. Elemento chiave della proposta d'acquisto è l'impegno sull'occupazione: «Impegno, con pattuizione avente carattere di essenzialità, a far assumere, nel rispetto dei livelli retributivi dirivanti dai Contratti nazionali di lavoro o accordi aziendali di provenienza, dalla Cigs ovvero (esaurito il periodo annuale di Cigs) dalle liste di mobilità, tutti i dipendenti in organico alla Cmf, entro due anni dalla stipula del contratto definitivo». L'impegno _ è la puntualizzazione _ decade ove si rifiuti offerte di lavoro idonee rispetto ai trattamenti retributivi e previdenziali. Ed ancora: Spil ha offerto un versamento a garanzia di un miliardo e mezzo. Mentre l'offerta di acquisto è di 14 miliardi più Iva, con contratto da sottoscrivere entro il 31 dicembre. Nel corso di agosto fra Spil e Iritecna era stato raggiunto un accordo sulla parola. Alla ripresa, Iritecna, ha alzato il prezzo di qualche miliardo con oneri aggiuntivi, rispetto a quello concordato. Il prezzo offerto da Spil è da essa considerato pienamente di mercato e ritenuto un punto limite, perchè asserisce che è in questa economia che si può garantire con le industrie che verranno la collocazione dei lavoratori ex Cmf, ai livelli retribuitivi raggiunti e che c'è l'impegno a mantenere. Spil è ora in attesa di una risposta scritta da parte di Iritecna. La nuova situazione sarà al centro di un incontro previsto per questa mattina in Comune dei segretari dei partiti di maggioranza con gli amministratori.Documento