Ecco le «Giornate di chirurgia» Esperti internazionali a confronto sulle malattie vascolari


MASSA MARITTIMA - Dopo i lusinghieri successi scientifici delle precedenti due edizioni, si svolgono da oggi le «Giornate massetane di chirurgia». Si tratta di una manifestazione di grosso spessore medico nazionale ed internazionale che vede riuniti (quest'anno si parlerà in particolare del pancreas e di malattie vascolari toraco-addominali) i maggiori «maestri» del settore. Ad organizzarla, come di consueto, è il professor Roberto Vecchioni, massetano di nascita, oggi direttore del dipartimento di scienze chirurgiche e della cattedra di chirurgia generale all'università di Verona. In particolare, come si ricorderà, la riunione è dedicata alla memoria del professor Galeno Ceccarelli, pioniere della moderna chirurgia. Sede dell'incontro, patrocinato anche dal dipartimento di scienze chirurgiche e gastroenterologiche dell'università di Padova (direttore professor D'Amico) e dall'unità operativa di chirurgia dell'ospedale di Massa Marittima (primario dottor Falassi), è la sala San Bernardino in via San Francesco. Nella «due giorni», sono previste diverse, interessanti sessioni di studio e di dibattito, dopo l'apertura dei lavori, stamane, ad opera dei professori Vecchioni e D'Amico. Nella giornata di oggi si parlerà di tumori cistici, endocrini e solidi del pancreas. Alle malattie vascolari toraco-addominali è invece dedicata la giornata conclusiva di domani. Si alterneranno al tavolo dei relatori ben cinquantasei oratori provenienti da vari ospedali e cliniche universitarie quali Verona, Milano, Firenze, Perugia, Modena, Roma, Bologna, Padova, Bolzano, Trento, Schio, Pisa, Bari, Massa Marittima, Trieste, Grosseto, Brescia, Pavia, Buenos Aires, Londra, Siena, Livorno, L'Aquila, Ravenna. Questa sera si svolgerà la cena sociale presso la tenuta «Il cicalino»: una cena tipicamente maremmana con spettacolo. Faranno gli onori di casa, Roberto e Gabria Vecchioni.

Gian Ugo Berti